3 chiavi per guarire dopo un’offesa

Oggi vorrei condividere con te tre chiavi per guarire dopo un’offesa. Quando siamo feriti, mettiamo in atto metodi, consci o inconsci, per proteggere il nostro cuore, come ad esempio

– ignorare la persona, sperando che sparisca dalla nostra vita,

– negare, ovvero nascondere la sofferenza ostentando emozioni positive,

– seppellire la ferita sotto una tonnellata di cosiddetti “pretesti biblici”.

Queste strategie non funzionano! Se c’è anche il minimo problema, le ferite mal guarite possono riaprirsi…

Oggi, vorrei incoraggiarti a fare questi tre passi:

1- Riconosci che la verità di Dio è al di sopra della tua. “Allo stesso modo, le mie vie sono molto al di sopra delle vostre vie, e i miei pensieri molto al di sopra dei vostri pensieri” (Isaia 55:9)

2- Vai avanti: non si può cambiare il passato, ma puoi cambiare il tuo modo di vedere le cose e adottare un nuovo atteggiamento verso il futuro con la grazia di Dio.

3- Fidati di Dio: non è facile, ma se ti fidi di Lui, Dio userà la tua sofferenza per glorificarsi e ti restituirà una grande gioia! La Bibbia dice: “Hai trasformato il mio lamento in una danza di gioia, hai tolto la mia veste di lutto, l’hai sostituita con una veste di festa” (Salmi 30:11)

Ti invito a mettere in pratica questi 3 consigli, perché sono le chiavi che Dio vuole usare per liberarti dall’amarezza, dal risentimento e dalla sofferenza. Amico mio, confida in Dio. Lui solo può guarire il tuo cuore, la tua anima e il tuo spirito. Egli può trasformare il tuo pianto in una danza di gioia. Egli può togliere la tua veste di lutto e sostituirla con una veste di festa. Avanti!

Grazie di esistere.

Eric Célérier

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un "Mi Piace" qui sotto nella nostra pagina Facebook