Attenzione ai matrimoni misti!

I matrimoni misti sono quelli in cui si uniscono persone credenti e persone non credenti. Oppure tra persone credenti e persone sedicenti credenti. Quest’ultimi credono di credere a modo loro in Cristo. Ma di Cristo non hanno assolutamente niente, solamente hanno ereditato dai loro genitori quella religione chiamata “Cattolica”. E con tale etichetta pensano di appartenere al Dio vivente e vero! Ragazzi, ragazze fate attenzione a chi state per portare all’altare, perché ve ne pentirete amaramente. Adesso vi lascio leggere una testimonianza di una donna che mi ha scritto nella mia pagina.

“Sono una credente molto provata e ho letto quello che Storie di Fede Vissute a pubblicato, riguardo ai matrimoni misti. Gli ho chiesto gentilmente se, poteva pubblicare sulla sua pagine questo mio pensiero, questa mia prova, questo mio disagio che sto cercando di superare.

Se c’è un vero amore per Dio non è ammissibile che un cristiano si permetta di sposare una persona del mondo perché, così facendo, viola le intime relazioni che lo legano al Signore. Se un figlio di Dio si è unito con un incredulo è perché ha messo il Signore da parte, e l’ha fatto volontariamente e nella sua scelta più importante della sua vita. Proprio nel momento in cui avrebbe dovuto avere con Cristo la più intima comunione di pensiero, egli l’ha completamente escluso. Ha preferito fare la propria volontà e non si è preoccupato di avere l’approvazione del Signore. Ha dato il suo cuore a un non credente e si è messo sotto uno stesso “giogo” con lui, rifiutando di ascoltare la voce del Signore e di sottomettersi alla Sua volontà. Che terribile cosa trascorrere la propria vita legati a una persona che, anche se non apertamente opposta alle cose di Dio, si trova pur sempre nel campo dei Suoi nemici! L’influenza dell’incredulo sul credente è sempre molto forte, e lo sposo o la sposa increduli finiranno per trascinare il credente nel mondo e renderlo un po’ alla volta insensibile agli interessi e ai diritti del Signore. “Il mondo passa via con la sua concupiscenza – scrive l’apostolo Giovanni – ma chi fa la volontà di Dio dimora in eterno” (1 Giovanni 2:17). Possiamo dunque dare per scontato che, se la grazia di Dio non interviene, il credente sarà trascinato nelle cose che, per amor del Signore, aveva un giorno abbandonato; la carne che è in ognuno di noi ama il mondo e le cose che sono in esso, e se è stimolata e sollecitata finisce per avere il sopravvento. E poi, con la decisione che ha preso di unirsi a uno che non appartiene al Signore, ha già sacrificato i suoi principi cristiani, mostrando di essere spiritualmente debole e perciò facilmente influenzabile. Con la persona di cui era innamorato non ha mai potuto pregare né avere momenti di comunione col Signore; e da solo l’avrà fatto poco e male, essendo il suo cuore attratto da quella persona più che dalla persona del Signore.

Che situazione penosa! Non restano che due possibilità: o accettare di mancare di fedeltà verso Cristo, oppure lottare continuamente proprio con chi si vorrebbe avere una perfetta unione e le più intime e affettuose relazioni… Tra i due ci saranno ogni giorno incomprensioni e litigi, invece che uno stesso pensiero e uno stesso amore. “Due uomini camminano insieme se prima non si sono concentrati?” (Amos 3:3); possono fare la stessa strada se non c’è armonia di intenzioni e di pensieri? A volte, una tale tragica scelta è non solo motivata dall’affetto ma, triste a dirsi, dall’amore per il denaro (sposo quello o quella perché sono ricchi) o la posizione sociale… e a tali motivi si sacrificano la propria coscienza, i diritti del Signore, la testimonianza, la gloria di Dio!”

Ringrazio (Storie di Fede Vissute) che mi ha dato l’opportunità di avvisare quello che sto passando nella mia vita, per non aver ascoltato Gesù, ma me stessa”.
M.C.

Come sono serie e vere queste parole! E quale peso dovrebbero avere per te, giovane credente, che forse ti trovi in pericolo di cadere nella trappola di Satana! Voglia il Signore far sì che servano di avvertimento a tutti, affinché ognuno vegli sulle tendenze del proprio cuore e sull’orientamento dei propri sguardi.

Ferrentino Francesco La Manna | Notiziecristiane.com
https://www.facebook.com/storiedifedevissute.blogspot.it

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un "Mi Piace" qui sotto nella nostra pagina Facebook per restare informato...