BAMBINO PARALITICO SI ALZA E CAMMINA PER LA PRIMA VOLTA, DOPO CHE IL PROFETA DI DIO, DR. D.E. OWUOR, DECRETA LA GUARIGIONE DA NAIROBI.

Shalom! Il Risveglio irrompe finalmente in Europa! STORICO RISVEGLIO GLOBALE DI GUARIGIONE IRROMPE IN TUTTO IL MONDO DOPO CHE IL PROFETA DI DIO DR. OWUOR DECRETA LA GUARIGIONE DEI PARALITICI VIA RADIO DA NAIROBI NELLA NOTTE TRA IL 3 E IL 4 GIUGNO A PARTIRE DALLE ORE 20.

Ecco uno stralcio della lunga notte di preghiera ed esultanza trasmessa LIVE da Jesus is Lord radio:

“Adesso dirò una breve preghiera qui; e in questa preghiera, chiederò al Signore di toccarti in qualunque posto tu sia: e molti di voi riceveranno il tocco di guarigione del Signore, la mano fisica del Signore vi toccherà. <Padre onnipotente: Padre, tu sei il mio solo ed unico amico, ti chiedo, mio Signore, nel nome potente di Gesù, di alzarti e stendere il tuo lungo braccio per toccare le persone malate lungo tutta questa terra del Kenya e OLTRE …Padre, tocca le gambe dei paralitici, toccale con il massimo della tua potenza; toccali Signore, e porta il tuo soffio di vita sulle loro gambe, ancora (il profeta soffia 3 volte sul microfono via radio, n.d.r.); Padre mio, tramite il TUO respiro che ora hai soffiato su di loro 3 volte, ORA: rialza i paralitici dalla polvere, affinché essi camminino e testimonino della dispensazione e della bontà del Signore: Padre Onnipotente, inizia a fortificare le gambe dei paralitici e degli zoppi, e rialzare molti di loro questa notte. Padre, anche quei paralitici e zoppi che stanno DORMENDO, tu puoi rinforzare le loro gambe e far si che si rialzino. Signore, tocca le loro gambe e fai si che possano rialzarsi, per la GLORIA DI CRISTO GESÙ, IL MESSIA: Amato e prezioso Spirito Santo, mio amico, ti chiedo di eseguire la missione ed il comando di Dio sopra queste persone; ed ora ALZO IL MIO PROFETICO BRACCIO SINISTRO AL SIGNORE DEL CIELO, E DECRETO CHE ORA GLI ZOPPI E I PARALITICI SI ALZINO E CAMMININO!>

E in quel preciso momento, è successo di tutto, in Kenya negli ospedali, nelle chiese che si erano riunite per ascoltare questa vigilia di preghiera, (improvvisata solo 3 ore prima!), nelle loro case: ma non solo in Kenya anche in Uganda, Somalia e Costa d’Avorio. E la cosa più stupefacente è stata che un bambino di 3 anni e mezzo,completamente paralitico, in FINLANDIA, che in quel momento stava dormendo, si è alzato e ha camminato per la prima volta in vita sua, raggiungendo la nonna che stava pregando, sintonizzata via radio ascoltando la preghiera del profeta. 6.900 KM di distanza non hanno impedito alla preghiera fatta dal profeta nel nome di Gesù, di raggiungere il suo scopo! Il piccolo Eemi, era completamente paralitico: dove lo appoggiavano lui stava sdraiato. Gli era persino difficile tenere a lungo le palpebre degli occhi alzate.

(nella foto, il piccolo Eemi mentre muove i primi passi della sua vita!)

E questo è stato un miracolo PRODIGIOSO, la cui fama in questi pochi giorni si è già diffusa non solo in Finlandia e in Kenya (da dove il profeta ha trasmesso la preghiera via radio) ma in tutta Europa, dalla Scandinavia alla Romania …dalla Norvegia, Svezia, alla Grecia, alla Spagna ed ovunque. Ieri sera, molti credenti da tutta Europa hanno testimoniato la loro GIOIA sempre via radio in una trasmissione organizzata per l’evento da Jesus is Lord radio (vedi www.repentandpreparetheway.org, il sito ufficiale).

Vogliamo altresì rendere noto che durante la preghiera (di cui abbiamo riportato solo un frammento) svoltasi in due tappe inframmezzate da un break, ed in cui il profeta ha decretato la guarigione di ogni malattia, nominando in particolare malattie del sangue e tumori, si sono verificate molte altre guarigioni di zoppi e paralitici, CIECHI, ma anche di tumori, insufficienza renale,malaria, rotture della colonna spinale, piaghe, meningite, ascite, risvegli di persone ospedalizzate e costrette a letto dalla debolezza della malattia che stava sopraffacendo le loro forze vitali, ecc. Jesus is Lord radio aveva preventivamente inviato un operatore all’Ospedale National Kenyatta Hospital, dove ha fotografato dei degenti appena guariti ed ancora meravigliati di quanto era loro accaduto (vedi le foto). Alcuni sono stati fotografati PRIMA e DOPO la guarigione, secondo quanto era stato richiesto dal profeta per testimoniare in modo CERTO ED INEQUIVOCABILE le guarigioni che si fossero verificate!. Vogliamo menzionare un caso in particolare,una guarigione che il profeta aveva descritto in dettaglio PRIMA di iniziare la preghiera. Egli ha visto la guarigione di un tumore nel collo, grande quanto un limone. E’ quanto si è verificato in una ragazzina di Nairobi (vedi le foto), guarita all’istante da un tumore grande proprio come un limone che portava nel collo, e che le impediva ormai di ingerire cibo. E’ svanito all’istante, e ci sono le foto del PRIMA e del DOPO la preghiera di quella notte. Testimonianze di altre guarigioni mi stanno arrivando ancora dai gruppi Watsapp del Kenya, tutte riferite alla notte del 3/4 giugno scorso.

Per quanto riguarda l’Europa, che è stata veramente toccata dal miracolo del piccolo Eemi, che il Signore ha con la sua potenza rialzato dalla polvere della sua condizione di paralitico, questo non è che un ASSAGGIO. Grandi miracoli e guarigioni sono infatti già stati anticipati profeticamente dall’uomo di Dio dr. Owuor. Il Signore gli ha già mostrato una serie di guarigioni senza precedenti che scuoteranno l’intera Europa durante il prossimo meeting ad Helsinky, Finlandia, il 16-17 e 18 giugno.

GLORIA AL DIO ONNIPOTENTE YAHWEH!

Dr. Vincenza Fiaccadori, Parma, Italy.

Galleria di foto (sotto): alcune testimonianze di guarigione.

Il tumore alla gola grosso quanto un limone sparito dopo la preghiera via radio

Un paziente al Kenyatta National Ospital guarito dall’ascite.

Sopra, una donna con colonna vertebrale lesa, come si presentava prima della preghiera. La notte del 3 giugno si è alzata in piedi.

Bambino guarito dalla meningite durante la preghiera.

Ragazza all’ospedale di Nairobi ripresa subito dopo essere guarita alla vista e a dolori al petto. Il viso è ancora stupefatto, perché prima non poteva vedere i colori.

Iscriviti alla Newsletter del Notiziario Cristiano