Bimbo nasce dopo 107 giorni dentro il pancione della sua mamma morta

In molti all’ospedale di Lisbona lo hanno definito il “bimbo del miracolo”. Lourenco è rimasto per quattro mesi nel grembo della sua mamma morta lo scorso febbraio, a seguito dell’aggravarsi di un ictus. Il piccolo sta bene: “Sarà lui a dare un senso alla mia vita”, dice ora il padre.

Miguel in questo momento si sente il padre più felice del mondo. Ma quella gioia è arrivata ad un prezzo terribile: la morte della madre del piccolo Lourenco. In realtà le cose sarebbero potute andare anche peggio. Il bimbo infatti ha trascorso 107 giorni nel pancione della genitrice in coma. E cinque giorni fa è venuto alla luce con parte cesareo in un ospedale di Lisbona. Era il 20 febbraio, quando la 37enne Sandra Pedro, alla 17esima settimana di gravidanza, fu portata all’ospedale San Jose. Sembrava avere solo un forte mal di testa, ma poche ore dopo ne fu dichiarata la morte cerebrale dovuta a un ictus. In un primo momento lo staff sanitario era praticamente certo che il bimbo che la donna portava in grembo non sarebbe sopravvissuto, come solitamente accade in questi casi, ma quando capirono che era ancora vivo, decisero di mantenere Sandra artificialmente in vita per cercare di salvare il piccolo.

Da: Fanpage.it

Iscriviti alla Newsletter del Notiziario Cristiano