“Cercava” , “Non poteva” … allora Reagì!

“Gesù, entrato in Gerico, attraversava la città. Un uomo, di nome Zaccheo, il quale era capo dei pubblicani ed era ricco, cercava di vedere chi era Gesù, ma non poteva a motivo della folla, perché era piccolo di statura.” Luca 19: 1/3

Questo brano del Vangelo lo abbiamo letto e riletto tantissime volte probabilmente, ma oggi il mio sguardo si è fermato in particolare su due parole che formano questi versi. La prima è “CERCAVA” e la seconda è “NON POTEVA”. Sono in qualche modo parole che descrivono un azione, nel primo caso era riferita a come Zaccheo cercava l’incontro con Gesù, la seconda è riferita alla sua condizione che non gli avrebbe permesso di vederlo tra la folla …

Quando venne a sapere che Gesù sarebbe giunto nella Città di Gerico in lui aumentò la voglia di vederlo e conoscerlo: “è vicino a casa mia, potrò mai incontrarlo?”, potrebbe essere stato il suo pensiero!

Lo stesso pensiero che gli fece prendere una decisione, quella di incontrare a tutti i costi Gesù, e anche se aveva tanti motivi per lasciarsi fermare dallo scoraggiamento, lui decise di avanzare tra la folla: ”Allora, per vederlo, corse avanti e salì sopra un sicomoro, perché egli doveva passare per quella via. Quando Gesù giunse in quel luogo, alzati gli occhi, [lo vide e] gli disse: «Zaccheo, scendi, presto, perché oggi debbo fermarmi a casa tua»“ Luca 19: 4/5… la folla camminava ma lui correva con decisione verso il suo obbiettivo e alla fine trovò il modo per farsi notare dal Signore!

In quanti oggi nel mondo stanno Cercando qualcosa? Che sia un lavoro, un marito o una moglie, la serenità perduta, la salute o qualsiasi altra esigenza …e nel mentre ricerchiamo questo qualcosa nemmeno ci rendiamo conto di quanto siamo influenzati da ciò che ci circonda, lasciando alla paura e allo scoraggiamento il comando della nostra mente e dei nostri pensieri.

Se accettiamo l’idea che Gesù non ci ascolti perché noi non siamo in grado di chiedere non riceveremo mai nulla, perché se Dio non risponde come noi vogliamo alle nostre preghiere è semplicemente perché Egli va OLTRE le nostre richieste, LUI è pronto a darci OLTRE ciò che noi gli chiediamo… la parola OLTRE ti porta nel meglio, ti conduce in ciò che DIO ha stabilito per te e la tua vita, perché questo è il meglio!

La storia di Zaccheo termina con lo stesso verbo in cui si apre, “CERCAVA“, ma questa volta è Gesù a pronunciarlo: “perché il Figlio dell’uomo è venuto per cercare e salvare ciò che era perduto“ Luca 19:10

Dio ci benedica

Luigi Mandile | Notiziecristiane.com

#EsercitoDiGesùCristo #EGCidentìty #LaMiaVitaèDifferente