Che cosa dice la Bibbia riguardo alle malattie pandemiche?

Diversi focolai di malattie pandemiche, come l’Ebola o il Coronavirus, hanno portato molti a chiedersi perché Dio permetta che accadano – o addirittura perché le provochi – e se esse siano un segno che la fine del mondo è vicina. La Bibbia, e in particolare l’Antico Testamento, descrive numerosi episodi in cui Dio ha mandato piaghe e malattie sul Suo popolo e sui Suoi nemici “per mostrarti la mia potenza” (Esodo 9:14,16). Mandò le piaghe sull’Egitto per costringere il faraone a liberare gli Israeliti dalla schiavitù, ma risparmiò il Suo popolo, che non ne fu colpito (Esodo 12:13; 15:26), mostrando così il Suo controllo sovrano su malattie e altre piaghe.

Dio ha anche ammonito il Suo popolo che ci sarebbero state conseguenze se avessero disobbedito, e le piaghe sono una di queste conseguenze (Levitico 26:21,25). In un’occasione Dio distrusse 14.700 persone e in un’altra ne distrusse 24.000 a causa di vari atti di disobbedienza (Numeri 16:49 e 25:9). Dopo aver consegnato la Legge di Mosè, Dio comandò al Suo popolo di obbedirla, per evitare di subire numerose afflizioni, una delle quali pare descrivere l’Ebola: “L’Eterno ti colpirà con la consunzione, con la febbre, con l’infiammazione […] che ti perseguiteranno fino alla tua distruzione.” (Deuteronomio 28:22). Questi sono solo esempi delle molte piaghe e malattie mandate da Dio.

A volte è difficile immaginare che il nostro Dio, così amorevole e misericordioso, mostri tanta rabbia e tanta ira verso il Suo popolo. Ma le punizioni di Dio hanno sempre l’obiettivo di far pentire e risanare. In 2Cronache 7:13–14, Dio disse a Salomone: “Quando chiuderò il cielo e non ci sarà più pioggia, quando ordinerò alle locuste di divorare il paese, quando manderò la peste al mio popolo, se il mio popolo, sul quale è invocato il mio nome, si umilia, prega, cerca la mia faccia e torna indietro dalle sue vie malvagie, io ascolterò dal cielo, perdonerò il suo peccato e guarirò il suo paese.” Qua vediamo che Dio usa un disastro per avvicinare a Sé il Suo popolo, per farlo pentire e tornare a Lui, come figli al Padre celeste.

Nel Nuovo testamento, Gesù guarì “ogni malattia e ogni infermità” e piaghe, in qualunque posto si recasse (Matteo 9:35; 10: 1; Marco 3:10). Come Dio scelse di usare piaghe e malattie per mostrare la Sua potenza agli Israeliti, così Gesù guarì come dimostrazione della stessa potenza, per confermare di essere davvero il Figlio di Dio. Diede lo stesso potere di curare i malati ai discepoli per convalidare il loro ministero (Luca 9:1). Dio ha uno scopo per la malattia e comunque permette che accada , ma a volte le malattie, anche pandemiche, sono semplicemente il risultato di un mondo decaduto. Non c’è modo di determinare se una pandemia sia il risultato di una specifica causa spirituale, ma sappiamo che Dio ha il controllo sovrano su tutto (Romani 11:36) e che fa in modo che tutte le cose concorrano al bene di coloro che conoscono e amano Dio (Romani 8:28).

La diffusione di malattie come l’Ebola e il Coronavirus è un assaggio delle pandemie che si verificheranno con l’avvicinarsi della fine del mondo. Gesù parlò di piaghe future associate alla fine dei tempi (Luca 21:11). I due testimoni di Apocalisse 11 avranno “il potere […] di colpire la terra con ogni sorta di flagelli tutte le volte che lo vorranno” (Apocalisse 11: 6). Sette angeli provocheranno sette piaghe in una serie di severi giudizi finali descritti in Apocalisse 16.

La comparsa di malattie pandemiche può essere o meno legata al giudizio specifico di Dio contro il peccato. Potrebbe anche essere semplicemente il risultato del fatto che viviamo in un mondo decaduto. Dal momento che nessuno sa quando Gesù tornerà, bisogna stare attenti a dire che le pandemie sono la prova che la fine del mondo si sta avvicinando. Per coloro che non hanno accettato Gesù Cristo come Salvatore, la malattia dovrebbe essere un avvertimento che la vita sulla terra è effimera e può essere persa in qualsiasi momento. Per quanto terribili siano le pandemie, l’inferno sarà peggio. Il cristiano, tuttavia, ha la certezza della salvezza e la speranza dell’eternità grazie al sangue di Cristo versato sulla croce per noi (Isaia 53:5; 2Corinti 5:21; Ebrei 9:28).

Come dovrei rispondere da cristiano alle malattie pandemiche? Innanzitutto, non farti prendere dal panico. Dio ha il controllo di tutto. La Bibbia dice “non temere” (o messaggi equivalenti) oltre 300 volte.

In secondo luogo, sii saggio. Adotta misure sensate per evitare l’esposizione alla malattia e per proteggere e prenderti cura della tua famiglia. Infine, cerca un’opportunità per aiutare gli altri e servire il Signore . Spesso quando le persone temono per la propria vita, sono più disposte ad avere una conversazione riguardo all’eternità. Sii deciso e compassionevole nella tua condivisione del Vangelo, sempre dicendo la verità con amore (Efesini 4:15).

https://www.gotquestions.org/Italiano/malattie-pandemiche.html

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un "Mi Piace" qui sotto nella nostra pagina Facebook