Christian Bale ai Golden Globes, il discorso choc: «Ringrazio Satana per avermi ispirato»

Ognuno ha le sue fonti d’ispirazione, c’è chi come noi si affida a Dio e lo ringrazia per ciò che ci da e ci fa fare quotidianamente e c’è chi come Christian Bale ha ringraziato pubblicamente Satana, durante il discorso di ringraziamento per il Golden Globes 2019 conquistato nella categoria ‘Miglior attore in una commedia o musical’ per il ruolo di Dick Cheney in Vice – L’uomo nell’ombra. “Grazie Satana per avermi dato l’ispirazione per interpretare questo ruolo” ha esclamato l’attore, protagonista della satira politica, dopo aver dato il giusto merito ai figli e alla moglie, la quale gli ha ricordato che “meno è più. Lei conosce le stupidaggini che possono uscire dalla mia bocca a volte. Posso rovinare un film perfetto e la mia carriera con poche parole. Perciò grazie dei consigli, amore mio”. Ed ecco come incominciano a uscire  allo scoperto, dopo Katy Perry, Britney Spears, Cristina Aguilera, Rihanna, Miley Cyrus ora è il turno di Christian Bole. La platea, ovviamente ha pensato che sia stata pura ironia… ma voi la direste mai una frase del genere per scherzo? Io credo proprio di no!

Il ringraziamento di Christian Bale ha trovato sponda perfino presso la Chiesa di Satana, che ha risposto a sua volta via Twitter scrivendo: “Per noi, Satana è un simbolo di orgoglio, libertà e individualismo, e serve come proiezione metaforica del nostro potenziale personale. Così come il talento di Mr. Bale gli ha permesso di conquistare il premio, per noi funziona così. Lode a Satana!“.

Christian Bale ha conquistato la critica ancora una volta in Vice – L’uomo nell’ombra (qui trovate la nostra recensione di Vice – L’uomo nell’ombra), dove appare irriconoscibile nel ruolo del Vicepresidente Dick Cheney. Scherzando sulla scelta del regista Adam McKay, che lo ha fortemente voluto nel ruolo, Bale ha esclamato: “Adam mi ha detto ‘Devo trovare qualcuno che sia totalmente privo di carisma e criticato da tutti, ecco perché voglio Christian Bale.'” Vice racconta la vice-presidenza di Cheney, seguendone i primi passi nel mondo della politica e il lavoro compiuto durante la presidenza di Richard Nixon, Gerald Ford e George W. Bush, senza dimenticare il suo impegno come amministratore delegato della società Halliburton. Ma quello che è più importante chiedersi non è tanto ciò che trasmette il film, ma ciò che si vuole trasmettere con esternazioni del genere. Quando si parla del connubio tra il mondo dello spettacolo e l’occulto molte persone sono ancora dubbiose o addirittura scettiche. Purtroppo, non è un’invenzione, non è una storia tratta da un film di fantascienza o peggio ancora dell’orrore, ma forse è una realtà così spaventosa che la nostra mente non riesce a concepire interamente. Spesso succede che anche davanti all’evidenza la ragione umana non riesce, o non vuole comprendere, e anche se viene messa davanti alla realtà dei fatti, si volterà dall’altra parte. Abbiamo citato sopra alcuni nomi di famosi artisti che hanno raccontato in passato il loro lato oscuro con l’industria musicale e cinematografica confessando di avere un connubio stretto con Satana. In effetti, oltre a dover fare cose di cui non si ha nessuna voglia, il successo o la “vendita” di un film o di un disco per queste persone implicano la voglia di andare contro i valori morali con i quali si è cresciuti. E, peggio ancora, implica la totale resa alle forze oscure che governano il settore e la partecipazione a tutti i sacrifici spirituali che ne conseguono, ma questo o non si capisce o si fa finta di non capire; resta il fatto che siamo negli ultimi tempi!

Pietro Proietto | Notiziecristiane.com

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un "Mi Piace" qui sotto nella nostra pagina Facebook per restare informato...