Come pregare per il bambino che hai in pancia

  1. Prega affinché il tuo bambino sappia di essere un portatore dell’immagine di Dio

Che tu sia una nuova madre o una madre di dodici figli, è sorprendente che Dio possa far crescere nel tuo grembo materno un altro (o altri!) portatore della Sua immagine. Anche se il bambino è costituito dal tuo DNA e ti assomiglia, è prima di tutto un portatore dell’immagine del Dio trino, come te.

Fermati un minuto a osservare le anse vorticose dei vostri polpastrelli. Siate consapevoli del fatto che i vostri polmoni si riempiono d’aria, il cuore che pompa sangue attraverso i vasi sanguigni e il cervello che controlla le funzioni del vostro corpo (anche mentre dormite). La vostra vita non è un caso. Qualcuno vi tiene insieme con un obiettivo (Col. 1:17). Tu e tuo figlio non ancora nato appartenete al Signore, siete la Sua immagine ed esistite per la Sua gloria.

Come portatori dell’immagine di Dio abbiamo il privilegio e la responsabilità senza pari di rappresentare il Creatore nel cosmo che ci guarda, in ogni capacità che Egli ha progettato per noi.

  1. Prega che tuo figlio sia un discepolo che formerà nuovi discepoli

La grande idea di Dio per la diffusione della sua gloria in tutta la terra è “fare bambini che fanno altri bambini”, e tutto questo ci parla di discepolato: la progenie del Servo Sofferente, i seguaci di Gesù che rinascono attraverso il suo Spirito, tramandano il Vangelo a coloro che lo trasmetteranno ad altri ancora.

La nostra fertilità biologica e spirituale è facilitata da Dio per la gloria di Dio (non la nostra). Con la forza dello Spirito, la nuova umanità in Cristo riempirà la nuova creazione di Dio a lode della sua gloriosa grazia e sarà profondamente più bella.

  1. Prega affinché il tuo bambino sappia che Dio è centrale

Oh, quanto abbiamo bisogno di occhi che vedano che Dio è il centro dell’universo! Per quanto possa essere vertiginoso il dolore che sperimentiamo nel crescere i figli, abbiamo bisogno di avere i mezzi per ricordare questa verità su Dio.

Le complicazioni della fertilità non riguardano noi. I nostri dolori di gravidanza non riguardano noi. Il nostro lavoro nel costruire la nostra famiglia non riguarda noi. Nell’eternità passata il Dio trino ha ordinato che la crocifissione del Figlio di Dio sarebbe stata il mezzo della nostra salvezza, prima della creazione, prima del peccato di Adamo ed Eva nel giardino, prima della Sua pronuncia del giudizio sul dolore moltiplicato nel parto, prima dell’incidente rupestre di Meriba. Per tutto il tempo, Dio ha progettato il giusto giudizio per il nostro peccato per esemplificare la Sua immensa grazia.

  1. Prega che il tuo bambino sia nutrito dalla Parola di Dio e circondato da una comunità di fratelli e sorelle

C’è molto di più nel nostro lavoro materno di quanto non sembri. La nostra speranza non è solo che i nostri figli siano nutriti, vestiti ed istruiti, ma il nostro desiderio è che siano nutriti dalla Parola di Dio, rivestiti della giustizia di Cristo ed istruiti a temere il Signore.

Dio è in favore di una discendenza divina perché Gesù è stato destinato ad essere il primogenito tra molti fratelli che amano come Egli ama, pensano come Egli pensa e servono come Egli serve. Questa è l’obiettivo di Dio per te, mia cara sorella, e per tutti coloro che Lui ha predestinato. La chiesa è una grande, grande famiglia di fratelli e sorelle. Siamo vivi con Cristo anche quando moriamo ogni giorno per noi stessi, e un giorno verremo fisicamente risuscitati dalla morte come Gesù. Il nostro Padre celeste ha amorevolmente stabilito il modo in cui realizza questo carattere che trasforma la nostra vita. Il nostro ruolo non è quello di criticarlo, ma di sottometterci con gratitudine a Lui. E lo facciamo insieme!

  1. Prega che l’anima del tuo bambino sia liberata dalla morte e riceva nuova vita da Dio

Lo Spirito di Do è come il vento: soffia liberamente dove vuole per dare la vita ed è capace di dare la vera vita. Dio è colui che fa rinascere i suoi figli. Lo Spirito risveglia la fede e così nasce un figlio in Cristo. Invece di sentirsi sopraffatti da tutto il caos culturale, pregate che lo Spirito tolga quei pesi e faccia risplendere la luce della verità della Parola di Dio in lui. Semina il seme del Vangelo e prega che Dio risvegli la fede nel suo cuore.

Che cosa meravigliosa pensare che il Signore ha progettato il parto in modo tale che avremo un’immagine così netta, urgente, visiva, viscerale, comune e senza precedenti della nostra incapacità di salvare noi stessi e della libertà dello Spirito di darci la vita di cui abbiamo bisogno.

Photo by Kelly Sikkema on Unsplash

di Gloria Furman | Coramdeo.it

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un "Mi Piace" qui sotto nella nostra pagina Facebook