Credenti o Creduloni?

Attenzioni ai messaggi profetici falsi!

Sono due giorni che mi stando bombardando nella mia chat di Messangers, con un messaggio di una “profetessa” che annuncia calamita imminenti!

Quando Salomone divenne re, Dio gli disse: “Salomone chiedi quel che vuoi e ti sarà dato”. Salomone non chiese né ricchezze e né potenza, bensì chiese di avere discernimento. Dio, in seguito, gli donò tutto il resto, sia le ricchezze che la potenza; poiché al Signore piacque la risposta di Salomone: “Dammi saggezza, dammi discernimento”.

Cos’è il discernimento? E’ quella capacità dell’uomo acquisita per mezzo della fede, di uno zelo consumante e di una consacrazione alla Parola di Dio, tramite cui è possibile “discernere” il vero dal falso. Noi viviamo un’epoca dove la conoscenza è arrivata a dei limiti incredibili, a causa dell’era moderna dei social. Nonostante tutta questa evoluzione, purtroppo, l’uomo non è progredito ma è regredito. Oggi ci sono milioni di Bibbie acquistabili anche a poco prezzo; libri cristiani in abbondanza, ma nonostante questo all’uomo “cristiano” moderno manca il discernimento. Sicuramente per una mancanza di zelo e consacrazione, cosa che avevano i cristiani di un secolo fa quando tutte queste agevolazioni non c’erano.
Ricevo continuamente messaggi sul rapimento da parte di pseudo-profeti e profetesse che dicono di aver ricevuto da parte del Signore avvisi tragici e impellenti riguardo al Ritorno di Cristo. Persone che dicono di essere state rapite in spirito, o di aver avuto sogni e visioni. Riportano di aver parlato con Gesù, il quale gli ha lasciato un messaggio da dare all’umanità. La mia risposta è sempre la stessa, ovvero che sono TUTTE BUFALE. Non so chi metta in giro queste voci, ma sarà sicuramente qualcuno che ha come scopo il puro protagonismo. Forse è vero anche che alcuni fanno dei sogni strani e poi li trasformano come “profezie vere”, ma non è da prenderle in considerazione come da parte di Dio. Il problema, comunque, non è chi si prende gioco della Parola di Dio, ma di quei cristiani creduloni che credono a tutto, o quanto meno rimangono nel dubbio. Quando arrivano questi messaggi bisogna conoscere alcune cose che sono basilari, ovvero:
1) I profeti dell’Antico Testamento non esistono più. Prima della venuta di Cristo, c’erano i profeti di Dio, che parlavano da parte del Signore a tutto il popolo. Con la venuta di Cristo, tutto questo non esiste più. I cristiani sono tutti profeti, perché profetizziamo già di quello che è scritto nella Bibbia a chi non conosce il Signore e invitano gli altri al ravvedimento. In Efesini 4:11-14, parla di profeti certamente, ma di profeti che profetizzano per il bene della comunità locale, leggiamo:

“È lui che ha dato alcuni come apostoli, altri come profeti, altri come evangelisti, altri come pastori e dottori, per il perfezionamento dei santi in vista dell’opera del ministero e dell’edificazione del corpo di Cristo, fino a che tutti giungiamo all’unità della fede e della piena conoscenza del Figlio di Dio, allo stato di uomini fatti, all’altezza della statura perfetta di Cristo; affinché non siamo più come bambini sballottati e portati qua e là da ogni vento di dottrina per la frode degli uomini, per l’astuzia loro nelle arti seduttrici dell’errore” (Efesini 4:11-14).

2) La testimonianza o la profezia è verace quando sono due, tre o più persone a profetizzare. “… Ogni parola sarà confermata dalla bocca di due o tre testimoni” (2 Corinzi 13:1). Quindi un’ eventuale profezia da parte di Dio, dovrebbe venire da più parti.

3) Le cosiddette “profezie” che ho ascoltato e letto, non hanno niente a che vedere con quello che è scritto nella Bibbia, soprattutto nel Libro dell’Apocalisse.
4) Gesù in Apocalisse 22:18-19 disse: “Io lo dichiaro a chiunque ode le parole della profezia di questo libro: se qualcuno vi aggiunge qualcosa, Dio aggiungerà ai suoi mali i flagelli descritti in questo libro; se qualcuno toglie qualcosa dalle parole del libro di questa profezia, Dio gli toglierà la sua parte dell’albero della vita e della santa città che sono descritti in questo libro.”
5) Essere come i bereani, che si preoccupavano se quello che ascoltavano fosse da parte di Dio o meno investigando le Scritture. “Or questi erano di sentimenti più nobili di quelli di Tessalonica, perché ricevettero la Parola con ogni premura, esaminando ogni giorno le Scritture per vedere se le cose stavano così (Atti 17:11). Qualcuno obbietterà che in Atti 2:17 c’è scritto questo: “Avverrà negli ultimi giorni”, dice Dio, “che io spanderò il mio Spirito sopra ogni persona; i vostri figli e le vostre figlie profetizzeranno, i vostri giovani avranno delle visioni, e i vostri vecchi sogneranno dei sogni.” Ma leggiamo il significato:
…Avverrà negli ultimi giorni: E’ espressione frequentissima dell’A. T. per indicare la venuta del Messia , indica la dispensazione dello Spirito Santo, che incomincia con la Pentecoste. Il Bengel dice: “Tutti i giorni del Nuovo Patto sono “gli ultimi giorni”; e questi “ultimi giorni” sono già di molto avanzati” …che io spanderò il mio Spirito sopra ogni persona: È l’universalità della promessa; la promessa non è per pochi; è per tutti i credenti.

I vostri figli e le vostre figlie profetizzeranno: Non più sui sacerdoti soltanto; non più soltanto sui profeti specialmente scelti da Dio per una missione speciale; non più sugli uomini esclusivamente; ma sugli uomini e sulle donne. È vero che anche nell’A. T. si hanno casi di donne che hanno ricevuto lo Spirito: Miriam Esodo 15:20, Deborah Giudici 4:4, Hulda 2Re 22:14; ma quello che là era la eccezione, qui diventa la regola; quello che là era fenomeno transitorio, qui diventa fatto permanente. Profeta nel senso vero, comprensivo, ispirato dallo Spirito Santo, esorta al ravvedimento il deviato, consola l’afflitto, insegna ai peccatori la via della vita, e, dallo studio del presente, assorge ad una profonda e sicura intuizione dell’avvenire … i vostri giovani vedranno delle visioni e i vostri vecchi sogneranno dei sogni: Profezie, visioni, sogni sono i tre modi principali, coi quali, nell’A. T., lo Spirito Santo rivela agli umani il pensiero o la volontà dell’Eterno rimanendo nell’ambito della Parola scritta, o nella vita del credente. 
Ho scritto questo post affinché nessuno possa turbarvi o agitare la vostra anima. Restate saldi nella fede. Quello che non conosciamo, lo troviamo nella Parola di Dio, ovvero nella Bibbia. Per cui vi invito a leggere più volte il Nuovo Testamento, affinché diventiate credenti saldi e non più creduloni. Ricordiamoci infine che il Signore dona il discernimento a coloro che lo chiedono. Dio ci benedica

Ferrentino Francesco La Manna | Notiziecristiane.com
https://www.facebook.com/storiedifedevissute.blogspot.it