DIO MI HA PROTETTO ANCHE QUANDO NON LO CONOSCEVO

Pace a tutti, sono Danilo, e vi voglio raccontare ciò che Dio e solo Dio può fare e come mi ha liberato, perché è solo grazie a Lui e al Suo amore che oggi sono qui.

Nel 2016 il Signore mi ha liberato dall’omosessualità. Questa cosa è scaturita da tanto e tante cose perché il piano di satana è stato molto accurato. Quello che voglio dire è che satana studia i suoi piani fino al minimo dettaglio ed ha molto pazienza perché lui è già  condannato: il Signore l’ha già condannato; quindi cerca di attirare il più possibile.

Diciamo che da piccolo ero un bambino abbastanza ingenuo, mite, tranquillo, però comunque avevo l’inferno dentro, anche se non lo dicevo. Cercavo la comprensione nelle altre persone, disponendomi anche per loro; però se adesso mi dispongo, cerco di fare la volontà del mio Signore, prima invece cercavo di dispormi per cercare una comprensione negli altri, come un grido che gli altri non capivano perché nessuno ha mai potuto capire cosa provassi e chi io fossi. Satana ci usa, ci seduce talmente tanto fino a diventare pupazzi nelle sue mani, dei pupazzi che portano una causa contro ciò che ha stabilito Dio. Per questo voglio dire che non si nasce omosessuali, ma è un peccato perché Dio ci ama talmente tanto che non può creare delle persone con desideri omosessuali; non ci tiene prigionieri dei desideri che non ci appartengono; il Signore ci ama e ci ama talmente tanto da farci cambiare. È giusto anche confessare queste cose, perché ricordiamo sempre che il Signore è tre volte santo e quindi non accetta qualcosa di nascosto, perché la sua luce e talmente grande, talmente splendente…vede tutto…non nasconde nulla.

Io ho iniziato questa mia dipendenza verso i 13-14 quando ho comunicato ad usare il computer. Soddisfavo quei desideri, quelle passioni attraverso qualcosa che snatura veramente fino al midollo la tua sessualità, che è la pornografia. È un qualcosa che ti distacca, una cosa che è contro l’amore. Sembrerebbe che si sia amore all’interno ma non c’è niente, è una potente arma di cui si usa satana per distruggere le persone, per distruggere le anime. Satana è riuscito ad un certo punto a confondere la mia identità, ha sdoppiato la mia identità e non capivo appunto più chi fossi. Sono arrivato anche a pensieri di morte e molte volte mi hanno sfiorato questi pensieri, perché lui cerca di distruggerci e lo fa in tanti modi e a volte ci riesce, quindi noi che abbiamo il Signore dentro, la sua luce, abbiamo il dovere di sostenere le altre persone, perché siamo membra di uno stesso corpo, siamo le membra di Cristo e se non ci sosteniamo tra di noi non abbiamo cristo dentro. Perché il Signore è potente e quando entra nella nostra vita…è un amore talmente grande e talmente immenso che non si può contenere. il Signore ci trasforma, ci trasfigura. Noi dobbiamo essere la prova del Suo amore, il suo volto. Le persone quando ci vedono devono vedere il Signore in noi, perché senno non abbiamo capito nulla.

Grazie a Dio, il Signore mi ha trattenuto di fare qualsiasi mossa perché comunque pensavo anche ai miei cari e quindi penso sia stato lo Spirito del Signore, anche perché quando non ero convertito il Signore mi ha sempre sostenuto anche se io non lo sentivo, anche se io non capivo, perché comunque ero un bambino.

L’unico che può capire, che può capirti per cosa stai passando è il Signore. Lui ha affrontato la croce. I nostri peccati lo hanno inchiodato in quella croce e noi siamo responsabili di questo. Solo grazie al suo sangue siamo salvati e davanti a Dio non abbiamo più condanna. Chi ci conosce sa che la nostra famiglia ne ha passate tante… Diciamo che questo ha anche alimentato questa cosa quindi, grazie a Lui, non siamo stati stesi da Satana, ma Dio ci ha risollevato e ci ha dato anime totalmente nuove.

Qualcuno potrebbe pensare che i miei genitori non ci sono stati, ma ne abbiamo passate davvero tante e quindi è stato anche per amore il fatto d non dirgli determinate cose perché gli avrei aggiunto solo dei pesi.

Voglio dire oggi che il Signore e il mio astore e non manco di  nulla, sotto ogni aspetto, perché Lui è la mia luce, è la luce che mi guida. E ringrazio il Signore perché ha steso al sua mano di misericordia e di pietà su di noi. Ti dico che il Signore stenderà la mano anche su di te se tu ti arrendi a Lui.

Dio ti benedica.

IL SIGNORE È LA MIA LUCE E LA MIA SALVEZZA; DI CHI TEMERÒ? (SALMO 27:1)

UN TEMPO INFATTI ERAVATE TENEBRE, MA ORA SIETE LUCE NEL SIGNORE; CAMMINATE DUNQUE COME FIGLI DELLA LUCE (LETTERA AGLI EFESINI 5;8)

Amorepurogesu.com

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un "Mi Piace" qui sotto nella nostra pagina Facebook