Due iraniani cristiani rimangono in prigione. Il loro “crimine” credere in Gesù

Due seguaci iraniani di Cristo devono rimanere in prigione anche se il loro unico “crimine” è credere nella Bibbia e in Gesù.

Questi due uomini, Saheb Fadaie e Fatemeh Bakhteri, furono presi in custodia direttamente da un piccolo raduno di cristiani in una casa.

Con la loro richiesta di liberazione negata, preghiamo sinceramente perché la loro fede si mantenga salda, per il coraggio di sopportare condizioni e trattamenti terribili nella prigione di Evin e che Dio si possa muovere potentemente per usare Saheb e Fatemeh per la Sua gloria.

“E il Dio di ogni grazia, il quale vi ha chiamati alla sua gloria eterna in Cristo, egli stesso vi ristabilirà, dopo una breve sofferenza vi confermerà e vi renderà forti e saldi.”(1 Pietro 5:10)

Da: Facebook.com/8trent8