E così ho trovato il mio Salvatore!

La testimonianza di Pietrafranca Sutera.

Da tempo cercavo Gesù ed ora vi racconto come l’ho trovato. Sono sorda dalla nascita e i miei genitori mi hanno dato amore e dedizione ma hanno sofferto molto per il mio handicap.

Quand’ero piccola mio padre si struggeva nel vedermi triste e piangente all’asilo materno gestito dalle suore a Torino e così volle togliermi da lì per portarmi a Milano per frequentare un asilo speciale pubblico per i piccoli sordi. Lì c’era anche la scuola elementare e media che io frequentai dalla prima elementare fino alla seconda media. Poi fui trasferita in una scuola normale con ragazzi udenti dove frequentai la terza media. I professori furono bravissimi con me e mi incoraggiarono a superare l’esame di terza media. Poi mi iscrissi al liceo artistico dalle suore Orsoline dove presi il diploma a pieni voti.

Volevo iscrivermi all’accademia di belle arti presso Brera ma non potei frequentarla perché nel frattempo conobbi mio marito col quale mi sposai dopo qualche tempo. Dopo sposata andai a vivere a Finale Ligure diventando mamma di due bambini. La mia vita era tranquilla e agiata, avevo tutto: casa, mare, famiglia, sport e bambini; ma mi mancava qualcosa, mi sentivo irrequieta e sentivo il grande bisogno di riempirmi il cuore ma non capivo il motivo di tutto questo. Poi vennero da me dei testimoni di Geova che mi riempivano con le loro riviste della “Torre di guardia”, cercando di convincermi ad andare da loro.

Ma subito dopo li lasciai perché’ capii che non c’era la verità nella loro bibbia, la quale, tra l’altro, era mal interpretata grazie alla guida di un loro libro e delle loro riviste. Si può conoscere l’inganno dei testimoni di Geova facendo un serio e obbiettivo confronto delle loro dottrine con la Bibbia. Il mio cuore reclamava Gesù e così cominciai a frequentare un gruppo del Rinnovamento nello Spirito Santo e per tre anni rimasi con loro. Ma dopo ne sono uscita perché ho notato che loro praticano l’idolatria. La Bibbia insegna che dobbiamo adorare e pregare solo Dio in spirito e verità (Giovanni 4:23,24). Quindi non sculture, statue, quadri o altre entità spirituali (Esodo 20:3,4,5).

Il mio cuore continuava a desiderare ardentemente Dio ed io ero nervosa e mi sentivo inappagata per la fame che avevo di Gesù. Un giorno accesi il computer, aprii il sito facebook e trovai delle bellissime frasi di Antonio Strigari che parlavano di Gesù e del suo amore per noi che lo spinse a farsi crocifiggere. Quelle parole colpirono il mio cuore come un fulmine a ciel sereno!

Poi qualcuno mi consigliò di andare in una chiesa evangelica di Savona ed io ci sono andata. Posso dire che lì ho trovato amore nei fratelli e nelle sorelle in Cristo. Ho accettato Gesù come mio Salvatore e ho ricevuto lo Spirito Santo che mi ha dato tanta gioia e pace. E così ho trovato veramente il mio Salvatore!!!

Cari lettori, spero che anche voi possiate trovare, come me, Gesù Cristo che è il Signore, e possiate trovare in Lui pace, fiducia e gioia. Dio rende possibili le cose che per noi sono impossibili.

Ferrentino Francesco La Manna | Notiziecristiane.com
https://www.facebook.com/storiedifedevissute.blogspot.it

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un "Mi Piace" qui sotto nella nostra pagina Facebook per restare informato...