Ex deportata nei campi di concentramento perdona una ex guardia nazista complice della morte di molti ebrei

image3Eva kor, 81 anni, è una delle tante vittime dell’olocausto che ha segnato la storia dell’umanità, e in particolare quella di un popolo che ha dovuto subire le atrocità naziste: il popolo di Israele.
La Signora Eva Kor era presente in aula in occasione della celebrazione del processo a carico dell’ex guardia nazista Oskar Groening, ora 93enne, accusato di essersi reso complice della morte di 300.000 persone. Nell’occasione Eva si è avvicinata a Oskar abbracciandolo e perdonandolo suscitando in Lui sorpresa al punto da strappargli un sorriso per poi baciarla sulla guancia.
Una grande gesto che in sé esprime l’essenza di Cristo che ci insegna a perdonare i nostri nemici; un gesto non facile dal momento che Eva insieme a sua sorella sono state trattate dai nazisti come degli animali sottoponendole ad esperimenti medici nei campi di concentramento.
Il gesto non è stato condiviso anzi è stato criticato dalle vittime dell’olocausto e dalle loro famiglie accusato Eva di tradimento.

Il gesto seppur non sia espresso da un ebrea cristiana è in armonia con la parola di Dio, con quanto insegnato da Gesù ai suoi discepoli: Matteo 5:38-46

“38 «Voi avete udito che fu detto: “Occhio per occhio e dente per dente”. 39 Ma io vi dico: non contrastate il malvagio; anzi, se uno ti percuote sulla guancia destra, porgigli anche l’altra; 40 e a chi vuol litigare con te e prenderti la tunica, lasciagli anche il mantello. 41 Se uno ti costringe a fare un miglio, fanne con lui due. 42 Da’ a chi ti chiede, e a chi desidera un prestito da te, non voltar le spalle.

43 Voi avete udito che fu detto: “Ama il tuo prossimo e odia il tuo nemico”. 44 Ma io vi dico: amate i vostri nemici e pregate per quelli che vi perseguitano, 45 affinché siate figli del Padre vostro che è nei cieli; poiché egli fa levare il suo sole sopra i malvagi e sopra i buoni, e fa piovere sui giusti e sugli ingiusti. 46 Se infatti amate quelli che vi amano, che premio ne avete? Non fanno lo stesso anche i pubblicani?”

Alessandro Landolina – notiziecristiane.com

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un "Mi Piace" qui sotto nella nostra pagina Facebook