Ex musulmano accetta Cristo ed evangelizza in modo anonimo in Afghanistan

Un cristiano che ha lasciato l’Islam sta facendo un’opera evangelistica anonima in Afghanistan, per evitare di essere imprigionato e ucciso per aver predicato la salvezza in Gesù.

L’Afghanistan è un paese strettamente musulmano ed è al centro del terrorismo islamico. Per legge, nessun’altra religione è consentita, incluso il cristianesimo, secondo Open Doors.

“Abbiamo ricevuto un’e-mail da un uomo che ha chiesto un migliaio di opuscoli per poterli condividere in quei territori Afgani”, afferma Helen Williams della World Missionary Press.

La World Missionary Press stampa e invia opuscoli biblici in 345 lingue agli evangelisti di tutto il mondo. Tuttavia, Helen afferma di non avere partner di distribuzione in Afghanistan, quindi la richiesta di quest’uomo si è distinta.

La richiesta del missionario serviva anche a dimostrare che la Parola di Dio è condivisa volontariamente da cristiani anonimi e coraggiosi.

Nell’email, l’uomo scrisse: ” Seguo Gesù da circa 5 anni e ho imparato il cristianesimo. Ho appena scaricato alcuni argomenti da Internet e li ho tradotti nella mia lingua, quindi li ho estesi tra chi lo vuole accettare perché hanno bisogno delle parole di Dio. … sto molto attento e nascosto questa sacra opera per Cristo, perché so che mi ama come io amo lui “.

La comunicazione fu così sorprendente che Helen disse che all’inizio lei e il team non ci credettero. “Siamo diventati un po’ scettici e abbiamo ricontrollato quell’indirizzo, pochi mesi dopo abbiamo ricevuto un’altra e-mail dall’uomo che ha richiesto gli opuscoli”, afferma Helen.

“Volevo che sapessimo che 1.000 opuscoli sono stati letti e distribuiti nella mia comunità “, ha detto.

L’intensa oppressione dei cristiani in Afghanistan potrebbe classificare le azioni di quest’uomo come pazze o incredibilmente audaci. Se le autorità scoprissero cittadini afgani che sfruttano una fede diversa dall’Islam, la punizione che ne deriverebbe potrebbe essere la morte.

Nonostante il rischio, gli afgani si rivolgono a Cristo! Decenni di violenze estremiste hanno portato molti musulmani a mettere in discussione la loro fede.

Sebbene debbano incontrarsi in segreto, ci sono migliaia di credenti e la Chiesa afgana sta crescendo.

La fede in Gesù è più viva che mai, preghiamo per i nostri fratelli perseguitati!

Notiziecristiane.com

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un "Mi Piace" qui sotto nella nostra pagina Facebook