FLASH – All’Onu si favorisce la tratta delle donne

Le Nazioni Unite hanno nominato come massimo esperto di salute e diritti umani Tlaleng Mofokeng un’abortista che promuove la prostituzione giovanile.
Autrice di ” Dr. T: A Guide to Sexual Health and Pleasure ” e conduttrice di un programma televisivo sudafricano “Sex Talk with Dr. T”, è stata fortemente criticata dai sopravvissuti alla tratta di esseri umani, quando ha scritto un articolo su Teen Vogue incoraggiando le ragazze a considerare il “lavoro sessuale”.
«Credo che il lavoro sessuale e i diritti dei lavoratori del sesso siano i diritti delle donne»,  ha scritto la  Mofokeng nel suo articolo del 2019 Why Sex Work is Real Work . «L’idea di acquistare intimità e farsi pagare per i servizi resi può essere affermativa per molte persone che hanno bisogno di connessione umana, amicizia e supporto emotivo. Alcune persone possono avere fantasie e preferenze stravaganti…».
Negli ultimi dieci anni, le agenzie delle Nazioni Unite come UN Women, UNAIDs e l’Ufficio dell’Alto Commissario per i diritti umani hanno  preso posizioni morbide sulla depenalizzazione della prostituzione.
Nominata dal Consiglio dei diritti umani a Ginevra, come “relatore speciale” indipendente,  Tlaleng Mofokeng avrà una notevole influenza sull’interpretazione degli obblighi in materia di diritti umani all’interno della burocrazia delle Nazioni Unite.
Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un "Mi Piace" qui sotto nella nostra pagina Facebook