Gesù mi ha guarita da una profonda depressione spirituale

Mi chiamo Maria Rosaria, ma sin da piccola, i miei genitori mi chiamavano Sara e desidero raccontarvi ciò che Dio ha fatto per me. Vengo da una famiglia cattolica normale, non bigotta, con principi di grande educazione civica e morale.

La mia vita matrimoniale, al contrario è stata molto travagliata a causa della gelosia di mio marito che, nonostante l’amore, era molto possessivo nei miei confronti, esercitando un forte potere su di me. Ho cominciato ad avere crisi spirituali, andavo in chiesa cattolica ma non mi dava la tranquillità di cui avevo bisogno, ed ero continuamente alla ricerca della pace di Dio. Nel tempo, però, si aggiunge un grandissimo dolore nella mia fragile vita: mio marito morì d’infarto sotto i miei occhi: scena da non poter descrivere, e che non auguro a nessuno di passarvi. Furono momenti terribili e da quel momento caddi in depressione, la più grave di tutte: chiamata “depressione maggiore”. Ero praticamente spenta con i figli, con la gente, non avevo interesse verso la vita, non avevo più voglia di vivere più. Qualcuno mi parlò del Signore, ma io ero assente perchè ammalata, infatti avevo iniziato a prendere psicofarmaci molto blandi, ma peggioravo e dimagrivo tanto. Un giorno gridai con tutte le forze a Dio: Signore se sei un Dio vivente ascoltami, voglio vivere per stare accanto ai miei figli. Il Signore non tardò a sentire il mio grido d’aiuto, ma i tempi del Signore non sono i nostri tempi.

Una notte mi svegliai e sentii un venticello che mi accarezzava il volto; una brezza tenera e rilassante. Mi sedetti in mezzo al letto ed una voce parlò al mio spirito, dicendomi: “Apri la Bibbia e leggi” (la Bibbia mi era stata da poco regalata). Aprì e lessi: “Gesù promette lo Spirito Santo” in Giovanni 14. Qualcosa cominciò a cambiare in me. Cominciai a pregare, non più rivolgendomi alle immagini sorde e fatte di gesso della chiesa papale, ma al Dio vivente e vero della Bibbia. La Verità di Cristo cominciò a farsi luce nella mia mente barricata dalle menzogne e tutto, man mano, divenne più chiaro. Fui battezzata nello Spirito Santo. Sentivo che la vita iniziava a scorrermi nelle vene come prima, ma con un’altra veemenza e con più gioia, e la mia anima fu riempita di pace. Il giorno dopo dissi a mia figlia che appena sarei stata bene e mi sarei riuscita a reggere di nuovo in piedi, sarei andata in una chiesa Evangelica. Il Signore ha cambiato totalmente la mia vita, mi ha salvata. Mi battezzai in acqua e mi guarì da una depressione che mi avrebbe portata alla morte, il tutto senza prendere nessun farmaco. Ringrazio il Signore per il suo amore, mi ha ridato la vita, mi ha resa forte, e soprattutto conoscere la sua Parola è stato il più bel regalo perché da essa traspare l’amore, ed ho amato la preghiera dalla sua Parola e l’amore fraterno. Questo infatti mi ha colpito, amare i fratelli anche non conoscendoli, perché siamo figli del Padre. Sono felice perché dopo una grave perdita ho conosciuto un Papà che mi ama; lo sento vicino e soprattutto mi ha salvata e sono diventata una sua figliuola. Ho compreso che nonostante i problemi e le pietre d’inciampo, il Signore è sempre al nostro fianco. Egli l’ha promesso:

“Io non ti lascerò e non ti abbandonerò” (Ebrei 13:5).

Dio ci benedica!

Ferrentino Francesco La Manna | Notiziecristiane.com
https://www.facebook.com/storiedifedevissute.blogspot.it