HAI UNA SPINA NEL FIANCO…?

Ti invito a meditare con me su queste parole che l’apostolo Paolo ha scritto: “E perché io non avessi a insuperbire per l’eccellenza delle rivelazioni, mi è stata messa una spina nella carne, un angelo di Satana, per schiaffeggiarmi affinché io non insuperbisca. Tre volte ho pregato il Signore perché l’allontanasse da me; ed egli mi ha detto: «La mia grazia ti basta, perché la mia potenza si dimostra perfetta nella debolezza». Perciò molto volentieri mi vanterò piuttosto delle mie debolezze, affinché la potenza di Cristo riposi su di me. Per questo mi compiaccio in debolezze, in ingiurie, in necessità, in persecuzioni, in angustie per amor di Cristo; perché, quando sono debole, allora sono forte.” (vedere la Bibbia, 2 Corinzi 12:7-10)

Paolo condivide con noi qui un problema che per lui è stato come una spina nel fianco. Per secoli, i teologi hanno discusso e non sono stati in grado di concordare su ciò che questa spina rappresentava:

  • Paolo era malato e aveva un problema agli occhi, come alcuni dei suoi scritti potrebbero farci credere…?
  • Stava sperimentando la tentazione…?
  • Era sopraffatto da qualche tipo di opposizione?
  • Era la solitudine a pesargli…?
  • Aveva difficoltà con le chiese…?
  • Il diavolo era la fonte primaria di questo processo?
  • O sono state tutte queste cose… tutte nello stesso momento?

In realtà, non ha molta importanza… sicuramente capisci cosa provava Paolo. Una spina è qualcosa che sembra così piccola ma che, in realtà, viene ad occupare e consumare tutti i nostri pensieri.

Le nostre spine… sono le difficoltà economiche che sembrano persistere, o la malattia che ci strangola, il numero crescente di litigi con il nostro coniuge, il perdono che non riusciamo a concedere, questa solitudine di cui non riusciamo a liberarci… E come una spina sotto un piede, anche se ben nascosta, ci fa ancora male lo stesso… e a volte anche molto male.

In ogni caso, Paolo doveva essere particolarmente tormentato… ha pregato tre volte, implorando che Dio lo liberasse da questa spina.

Amico mio, soffri di una spina nella tua carne? Sappi che anche se sembra insignificante, anche se nessun altro può vederla, Gesù comprende la sofferenza causata da questa spina, qualunque essa sia.

Sì, Colui che è stato incoronato con le spine… Lui capisce. E, come ha parlato a Paolo, parla a te: “Amico mio, la mia grazia ti basta, perché la mia forza è resa perfetta nella debolezza”.

Grazie di esistere

Eric Célérier | it.jesus.net

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un "Mi Piace" qui sotto nella nostra pagina Facebook