Honduras, Assassinati otto pastori evangelici nel 2013!

cartellone-contro-gayQuasi tutti i pastori evangelici sono stati uccisi nei pressi della capitale o al nord del paese, e per arma da fuoco. Gli autori di sette di questi delitti, ancora, non sono stati assicurati alla giustizia. I media locali hanno riferito che otto pastori evangelici honduregni sono stati uccisi dall’inizio del 2013, in media uno ogni 20 giorni; cosa che riflette la preoccupante situazione in Honduras.Il delitto più recente è avvenuto lo scorso mercoledì 19 giugno nell’area di Santa Rosa De Copàn. Secondo fonti investigative il pastore Eduardo Mejia, della chiesa “Dios es Amor” è stato ucciso con diverse pugnalate.

Il primo omicidio del 2013 invece risale al 10 gennaio, quando alcuni uomini uccisero il pastore Elio Ramon Valladarea di 45 anni, nell’area di Villa Ernestina de San Pedro Sula; il sei marzo è stata la volta dell’evangelista Brulio Manuel, di 57 anni, il 26 aprile è stato ucciso un pastore di origine nicaraguegna, il sette maggio è caduto sotto i colpi d’arma da fuoco il pastore Omar Castellano e venti giorni dopo è stata la volta del leader religioso Octaviano Baquedano di 49 anni.

Quasi tutti i delitti sono sono avvenuti nei pressi della capitale o al nord del paese, e per arma da fuoco.

Gli autori dei sette di questi delitti, ancora, non sono stati assicurati alla giustizia terrena… ma la giustizia divina conosce le mani di chi si è macchiato di questo terribile peccato ancor prima che questi nascessero… l’inferno è alle porte per loro, se non si pentiranno, chiederanno perdono a Dio e accetteranno Cristo Gesù come personale Salvatore!

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un "Mi Piace" qui sotto nella nostra pagina Facebook