Invasione di cavallette in Arabia Saudita: cieli oscurati e superfici totalmente ricoperte da milioni di insetti [VIDEO]

L’Arabia Saudita si ritrova invasa da sciami di milioni di cavallette che ricoprono gli alberi e il suolo e che oscurano i cieli al loro passaggio: immagini incredibili.

Un’invasione di cavallette in Sudan ed Eritrea si è diffusa rapidamente lungo entrambi i lati del Mar Rosso verso Arabia Saudita ed Egitto, aveva riportato l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’agricoltura e l’alimentazione nel mese di febbraio, avvisando su una possibile minaccia alle coltivazioni e alla sicurezza alimentare. E così l’Arabia Saudita ora si ritrova invasa da sciami di cavallette. Secondo i reportage che citano gli agricoltori locali, uno sciame di cavallette può includere fino ad 80 milioni di insetti ed estendersi per centinaia di chilometri quadrati, che creano un grande rischio per le coltivazioni e le risorse alimentari del Paese.

Milioni di cavallette sono state viste a Najran, vicino al confine con lo Yemen, e i residenti hanno ampiamente condiviso sui social le inquietanti immagini che mostrano le creature invadere il cielo e il suolo, come potete vedere dagli incredibili video in fondo all’articolo. In uno dei video, la persona che riprende la scena utilizza una pala su un albero per rimuovere gli insetti che lo ricoprono interamente, come se fossero uno strato uniforme sulla pianta. Poi viene ripresa anche la parte più alta dell’albero, per far vedere che non solo il tronco e la base della pianta sono coperti di cavallette ma anche i rami più alti. Un altro video mostra, invece, centinaia di migliaia di cavallette farsi spaventosamente strada al suolo. Tutte immagini che mostrano la vera portata di questa invasione che ha colpito diversi Paesi del Medio Oriente. Anche Egitto, Sudan, Eritrea, Kuwait Iran, infatti, stanno avendo il problema della cosiddetta “piaga biblica”.

Allarme cavallette in Medio Oriente: Arabia Saudita, Iran, Pakistan e Yemen invase da milioni di insetti [VIDEO]

A gennaio, un enorme sciame di cavallette era sceso anche sul sito sacro di La Mecca, lasciando i fedeli ricoperti di insetti. Le creature volavano all’interno della Grande Moschea, ricoprendo pareti e pavimento.

In precedenza, l’ONU aveva avvisato che gli sciami potevano riprodursi facilmente nell’area grazie alle precipitazioni insolitamente alte, esortando i Paesi che si trovano sulla loro rotta a prendere tutte le misure e le precauzioni necessarie per assicurarsi che gli insetti avessero solo un impatto limitato. La più grande paura per queste invasioni è la quantità di cibo che le cavallette possono consumare in un breve periodo di tempo. Basti pensare che uno sciame piccolo può mangiare in un giorno la stessa quantità di cibo di 35.000 persone! Queste invasioni possono dunque distruggere la frutta, le coltivazioni e la vegetazione incontrate dalle cavallette sul loro cammino, devastando così il lavoro degli agricoltori e i mezzi di sussistenza dei residenti.

Per approfondire http://www.meteoweb.eu/2019/05/invasione-cavallette-arabia-saudita-cieli-oscurati-superfici-ricoperte-milioni-insetti/1257548/#djIIEey297w81O7S.99

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un "Mi Piace" qui sotto nella nostra pagina Facebook per restare informato...