La differenza tra Credere ed avere Fede!

“Se il Signore ci è favorevole, ci farà entrare in quel paese e ce lo darà: è un paese dove scorrono il latte e il miele. Soltanto, non vi ribellate al Signore e non abbiate paura del popolo di quel paese, poiché ne faremo nostro pascolo; l’ombra che li proteggeva si è ritirata e il Signore è con noi; non li temete”. Numeri 14:8-9

Questo episodio raccontato nella parola di Dio ci mostra con quale intensità bisogna desiderare l’adempimento delle promesse divine nella propria vita, ma ci insegna altresì quali sono le condizioni indispensabili per realizzarle.L’esempio di Caleb ci insegna anche quali sono le condizioni indispensabili per realizzarle, egli ricordò al suo vecchio compagno Giosuè, il giorno nel quale soltanto loro, delle dodici spie mandate da Mosè ad esplorare la terra promessa, avevano sostenuto che la conquista era possibile: “Saliamo… perché possiamo riuscirci benissimo” (Numeri 13:30).
Agì con un’attitudine diversa dalle altre spie e non si lasciò contagiare dalla paura e dall’incredulità,non si unì al coro di quanti dicevano: “Noi non siamo capaci di salire contro questo popolo” (Numeri 13:31). Fu per quella scelta coraggiosa che Dio decise di benedirlo particolarmente.

Caleb non minimizzò i problemi costituiti dai giganti e dalle città fortificate, ritenne SEMPLICEMENTE DIO IL PIÙ FORTE. Al contrario, l’incredulità dei suoi compagni finì per ingigantire i problemi e sminuire Dio. L’incredulità spesso ci fà dimenticare le vittorie che Dio ci ha  già concesso, la Paura fà il resto …. ma con l’atteggiamento giusto e il linguaggio adatto possiamo veramente ogni cosa in CRISTO GESÙ,perché la promessa è sempre la stessa:”Io non vi lascio e non vi abbandono”

Luigi Mandile

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un "Mi Piace" qui sotto nella nostra pagina Facebook