La pecora e il serpente

Circa una settimana fa un serpente a sonagli ha morso in faccia una delle mie pecore. Il serpente più letale che vive da queste parti. La faccia della pecora si gonfiò e la ferì terribilmente.
Ma il vecchio serpente a sonagli non conosceva il tipo di sangue che scorre nelle pecore. L’anti-veleno è ora spesso prodotto con sangue di pecora. La pecora si è gonfiata per circa 2 giorni ma il sangue dell’agnello ha distrutto il veleno del serpente.
Ero preoccupato, ma alle pecore non importava. Ha continuato a mangiare, ha continuato a bere e ha continuato ad arrampicarsi perché sapeva di stare bene.
Spesso i serpenti di questa vita si allungano e ci mordono. Ci iniettano il loro veleno ma non riescono a vincere il Sangue dell’Agnello di Dio che lava via il peccato del mondo e il pungiglione della morte. Non preoccuparti del serpente o del suo morso, “assicurati solo che il sangue dell’agnello scorra nelle tue vene.”
Pastore Clauco Rabitti
Ferrentino Francesco La Manna
Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un "Mi Piace" qui sotto nella nostra pagina Facebook