Lo Spirito Santo è presente nei credenti dell’Antico Testamento?

NATHAN W. BINGHAM: Sono qui nel campus di Ligonier con uno dei nostri insegnanti, il dottor Sinclair Ferguson. Dottor Ferguson, lo Spirito Santo è presente nei credenti dell’Antico Testamento?

SINCLAIR FERGUSON: Nathan, questa è davvero un’ottima domanda e credo che sia una domanda molto frequente. E credo che la ragione per cui viene chiesta sia perché, prima di tutto, non c’è una sola affermazione chiara, non credo, nella Bibbia da nessuna parte che ci dia la risposta. A volte penso che la domanda si ponga nella mente delle persone perché la gente le indica le parole di Gesù in Giovanni 14:17 quando dice agli Apostoli, parlando dello Spirito che manderebbe loro: “Egli è con voi e sarà in voi”. E così spesso la gente fa la distinzione: nell’Antico Testamento, sotto l’alleanza del Mosaico, Egli era con i credenti; nella nuova alleanza Egli è nei credenti.

La mia opinione personale di questa affermazione fatta da Gesù è che Egli non fa distinzione tra la vecchia esperienza del Vecchio Patto e la loro nuova esperienza del Nuovo Patto. Sta distinguendo tra se stesso e loro. Sta dicendo: “Lo Spirito Santo che sto per mandarvi è in realtà con voi in Me”. Hanno visto il ministero dello Spirito nella vita del Signore Gesù e quello che sta dicendo allora è: “È lo Spirito Santo, che ha dimorato in Me, che io manderò a voi”.

Quindi, a sostegno, penso che direi questo, che se lo Spirito Santo non avesse abitato nei credenti dell’Antico Testamento, non sarebbero potuti giungere alla fede. Se lo Spirito Santo non avesse abitato nei credenti nell’Antico Testamento, allora il frutto dello Spirito non sarebbe stato prodotto in loro.

Quando il Nuovo Testamento descrive queste cose, spesso utilizza illustrazioni ed esempi dell’Antico Testamento. Quindi, direi che lo Spirito Santo è stato presente nei credenti sotto l’antica alleanza. La differenza non è tanto nella Sua presenza, quanto nel modo in cui essi hanno vissuto e conosciuto Lui. Nel Nuovo Patto, a causa della venuta di nostro Signore Gesù, abbiamo una visione più chiara di chi è lo Spirito Santo e abbiamo una più ricca esperienza di Lui.

Credo che queste siano le due importanti distinzioni. Forse è utile pensare alla stessa domanda in relazione al Padre. Il Padre era il Padre dei credenti nell’Antico Testamento? Beh, non c’è un vero credente nell’Antico Testamento che abbia detto: “Abbà, Padre”. Quindi significa che non era il loro Padre? No, era il loro Padre, ma non avevano il tipo di conoscenza di Lui come loro Padre che giunge a noi nel nostro Signore Gesù Cristo.

Così, a volte vedo che se si tiene il Sermone della Montagna tra due dita, si hanno più riferimenti alla conoscenza di Dio come Padre celeste di quanti se ne trovino in tutto l’Antico Testamento. Quindi, la differenza non è che lo Spirito Santo non ha dimorato in loro. Non è che il Padre non fosse il loro Padre. È che ci sono enormi differenze nella luce, e poi nell’esperienza tra la vecchia e la nuova alleanza, e tra la nostra conoscenza di Dio attraverso Cristo e la conoscenza che il popolo di Dio ha avuto prima di Lui.

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un "Mi Piace" qui sotto nella nostra pagina Facebook