Louisiana – USA: Finalmente una legge che tutela i minori dalla pornografia

00Il 1° gennaio è entrata in vigore in Louisiana una legge storica che impone ai siti di porno di verificare l’età degli utenti.
Si potrà quindi tutelare i minori dai pericoli della pornografia. L’House Bill 142  (ora Act 440), approvato in Louisiana, è stato sostenuto sia da i repubblicani che dai democratici.
La verifica dell’età online può essere fatta senza ledere la privacy e la stessa legge  pone il divieto di conservare alcun tipo di informazione identificativa dell’individuo interessato. Né la legge impone un metodo di verifica piuttosto che un altro, purché siano rispettati degli standard minimi di affidabilità.
Ad esempio, è possibile l’uso di una tecnologia che  stima l’età in base alla biometria del volto dell’utente. Non si tratta di riconosciemnto facciale, non si acquisisce l’identità del soggetto. Si stima l’età, e l’immagine  del volto non viene memorizzata.
Esistono anche metodi di verifica dell’età di persona. Per esempio in Francia un individuo può recarsi in un negozio, presentare un documento d’identità,  e quindi ricevere un token che può essere utilizzato per accedere a siti Web soggetti a limiti di età (vale anche per il gioco e le scommesse).
La verifica dell’età di chi accede a siti porno è  importante  perché, come è stato scientificamente dimostrato, l’esposizione al porno di cervelli non ancora formati, come quelli delgi adolescenti, può provocare danni gravi alla salute mentale e sessuale del giovane.
Il consumo di materiale pornografico è spesso associato a comportamenti violenti ed aggressivi, sturpro, ed atteggiamenti sessisti. Comporta bassa autostima, maggiore insicurezza, insoddisfazione, disturbi psicosomatici, sintomi depressivi e persino istinti suicidari.
Al Congresso, il senatore Mike Lee ha introdotto un analogo disegno di legge federale sulla verifica dell’età, chiamato  Shielding Children’s Retinas from Egregious Exposure on the Net (SCREEN) Act. Se la legge della Luoisiana divenisse una legge federale, e se anche noi europei emanassimo norme analoghe, per una volta la civiltà farebbe un vero passo avanti.
Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un "Mi Piace" qui sotto nella nostra pagina Facebook