L’uomo sopravvive per cinque giorni intrappolato in un’auto: “Dio era lì”

USA – Un uomo è sopravvissuto miracolosamente per cinque giorni intrappolato tra i resti della sua auto, si è schiantato nella foresta. In seguito all’incidente ha dichiarato che è vivo perché Dio era lì con lui.

José Velázquez si è schiantato con la sua auto nella foresta, vicino a Conroe, Montgomery, in Texas, e vi è rimasto per cinque lunghi giorni, gravemente ferito, senza acqua e senza cibo.

“Dio era lì”, ha detto Velázquez all’emittente ABC13. “Onestamente, penso che quando ti metta in una situazione in cui la tua vita è a rischio, i tuoi istinti di sopravvivenza entrano in gioco perché non sono una persona abituata a stare all’aperto”.

Velázquez non ricorda nulla dell’incidente, solo che nel momento in cui si è svegliato, ha cercato di alzarsi. Poi si rese conto di essere molto ferito . “Ricorda di essersi svegliato ed era confuso”, ha detto.

Rimase tra i resti del veicolo per quasi una settimana, bevendo acqua piovana. Il quarto giorno, ha iniziato a perdere la speranza di essere trovato vivo.

“Ho sentito gente parlare da lontano, sapevo che era la mia famiglia che mi cercava”, ha ricordato. “Sono appena andati nella direzione opposta a dove ero.”

Velázquez ricordava anche di aver sentito che la sua speranza stava morendo e nel momento in cui tutto sembrava perduto e che il suo “IO” si era annullato davanti alle circostanze, si è rivolto a Dio: “Ricordo che ero intrappolato nell’auto, guardai il cielo e dissi:’ Se il Signore vuole prendermi, Non voglio più essere qui e mi sono addormentato”. In quel momento Il Signore ha sentito il suo grido d’aiuto perché non cerano barriere tra lui e nostro Padre e Salvatore, perché lui ci ama di un amore immenso!

Ma i soccorritori lo hanno finalmente trovato il giorno dopo aver rintracciato il suo cellulare. “Ho sentito qualcuno dietro la macchina dire qualcosa o urlare qualcosa e ho gridato: ‘Aiuto, sono qui.'”

“Quando ho scoperto di essere al sicuro, sono svenuto. Ricordo di essermi svegliato quando mi hanno preso, ma tutto nella mia testa era al rallentatore”, ha aggiunto.

Velázquez ha subito fratture al femore, alle costole, al naso, alle vertebre e ha avuto un collasso polmonare. Ma grazie a Dio si è  ripreso in modo soddisfacente.

Notiziecristiane.com

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un "Mi Piace" qui sotto nella nostra pagina Facebook