Malata di cancro muore poche ore dopo essersi sposata. Le foto del matrimonio di Heather sono un inno alla vita e alla lotta

18 ore dopo essersi sposata, due anni dopo aver ricevuto una diagnosi di cancro, Heather Mosher è morta in un ospedale del Connecticut. Non è riuscita a sconfiggere la malattia, contro la quale ha lottato sino all’ultimo momento, ma le foto del suo matrimonio sono diventate adesso il potente simbolo di quella lotta, dell’attaccamento alla vita, della voglia di esserci e di viverla intensamente fino in fondo.

La cerimonia era prevista per il 30 dicembre, ma delle complicazioni hanno convinto la coppia ad anticipare la data, per timore di non aver abbastanza tempo a disposizione. Il 23 dicembre Heather e David hanno pronunciato il “sì” nella cappella dell’ospedale, circondati da amici, parenti e dallo staff medico che ha assistito la ragazza sino all’ultimo momento, quando poche ore più tardi si è spenta in quello stesso ospedale.

Negli scatti, pubblicati su Facebook dalla damigella d’onore, Heather alza le mani al cielo, “come un atleta esultante dopo aver raggiunto il traguardo”. Il vestito da sposa spunta tra i fili e i tubi che la tengono attaccata alle macchine, ma ciò che cattura ancor di più l’attenzione sono gli sguardi sereni e innamorati che rivolge al suo David.

Heather e David si sono conosciuti in una scuola di ballo nel 2015 e si sono subito innamorati. Un anno dopo, il 23 dicembre 2016, David aveva preparato ogni cosa per chiedere a Heather di sposarlo, ma in quello stesso giorni lei ha ricevuto una diagnosi di cancro al seno. “Doveva sapere che non avrebbe intrapreso quel percorso da sola, così decisi di farle comunque la proposta quella sera stessa”, ha raccontato David. Al termine di un giro su una carrozza trainata da cavalli, l’uomo si è inginocchiato per mostrarle l’anello e lei non ha esitato nel rispondere “sì”.

Cinque giorni più tardi hanno scoperto che la malattia di Heather era particolarmente aggressiva e presto le loro vite vennero travolte dalla spirale del cancro, tra le cure, gli ospedali e le nausee. Nel settembre 2017, hanno scoperto che il cancro si era diffuso anche nel cervello e per lei non c’era più niente da fare. “Era una tosta”, ha ricordato il marito, “La maggior parte delle persone si sarebbero già arresi, ma Heather era una combattente. Ha combattuto fino alla fine e io farò lo stesso. Ho perso il mio grande amore, ma non per sempre”.

Da: Huffingtonpost.it