NON E’ FORTUNA

di Agostino Masdea – Avete mai pensato a quante volte il Signore ci ha scampato da pericoli ed insidie? A volte senza che ce ne accorgessimo? Anche oggi Egli veglia su di te. Non temere, “Il Signore è Colui che ti protegge; il SIGNORE è la tua ombra; Egli sta alla tua destra”.

Ira Sankey era un famoso cantante, ed accompagnava D. L. Moody nelle sue campagne evangelistiche. Alla vigilia del Natale del 1875 viaggiava su un battello a vapore, lungo un grande fiume. Fu riconosciuto da alcuni passeggeri e gli chiesero di cantare un cantico. Così cantò: “Caro Salvatore, Tu sei il nostro Pastore. Siamo tuoi figli; prenditi cura di noi e sii Tu il custode della nostra vita”.

Quando finì, un uomo gli chiese: “Sei stato nell’esercito dell’Unione?” “Sì, nella primavera del 1860.” “Ti ricordi di aver fatto la sentinella di notte, in un avamposto, nel 1862?” “Sì, ricordo”, rispose Sankey.  “Bene, io ero invece nell’esercito confederato. Quando ti vidi lì, nella tua postazione, pensai: “Questo tizio ha finito di vivere”.  Alzai il fucile e presi la mira. Ero nell’ombra, nascosto, mentre la luce piena della luna ti illuminava. Fu proprio allora che sollevasti gli occhi al cielo e cominciasti a cantare. Pensai di lasciarti finire. ‘Posso sparare dopo… ormai è mio”. “Cantasti lo stesso cantico che hai cantato stasera”…: “Siamo Tuoi, prenditi cura di noi e sii tu il custode della nostra vita”.

“Ricordai quante volte mia madre aveva cantato questo cantico nella nostra casa. Quando il tuo canto finì, e mentre il mio fucile si abbassava lentamente lungo il mio fianco, pensai‘Il Signore che è in grado di salvare un uomo da una morte così sicura, deve essere sicuramente un Dio grande e potente.” Siamo preziosi agli occhi Suoi! Non è fortuna, è il favore di Dio!

https://www.chiesadiroma.it/devotionals/27083/non-e-fortuna/

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un "Mi Piace" qui sotto nella nostra pagina Facebook