“Oltre il muro della religiosità”, testimonianza di Angela Consiglio

Quando conobbi Gesù, la mia vita ad un tratto prese una direzione completamente opposta a quella di sempre, una forza soprannaturale cominciò a guidarmi verso nuove visioni.

C’era un accelerazione e un desiderio incontrollato verso le cose spirituali, al punto che, tutti coloro che mi accoglievano nelle “(loro)” chiese tentavano inutilmente di dirmi che era presto per poter fare…

Poca conoscenza, apparenza mondana, nessuna esperienza… etc etc. mi scontrai subito con la religiosità, attaccarono i miei orecchini, il mio abbigliamento, il trucco.

Alcuni mi hanno chiesto di cantare nel coro… Ero fuori l’indomani, non si sa perché! Ero dapprima incoraggiata il giorno dopo disprezzata.

La mia esuberanza infastidiva maschi e femmine, mi sforzai per un periodo, cercando di aggiustare tutto quello che era l’aspetto esteriore… ma fu dannoso.

Dio comincia sempre dal dentro, cercai di compiacere i membri più anziani, avevo bisogno di approvazione, ma ancora e ancora fallivo, ciò nonostante, portavo frutto.

La mia famiglia accetto il signore Gesù, sia i miei genitori sia mio marito e i miei figli, non fu affatto difficile… non ho sofferto per questo, ma continuavano a tenermi a briglie tirate ovunque andassi.

Non era mai ora per me, mi piaceva leggere la parola, condividerla, cantare, ascoltare musica cristiana.

Ricevetti il dono delle lingue nella mia cameretta e fu meraviglioso, mi stravolse il racconto della samaritana in Giovanni 4, di come Gesù la mando ad evangelizzare, non fece un corso di formazione, non la battezzò, ma semplicemente annuncio il Messia.

ERA QUELLO CHE DA ANNI STAVO CERCANDO DI DIRE.

Sono dovuta rimanere 2 anni sola, per comprendere che per gli uomini, ci sono sempre nuvole in cielo, giornate fredde, poca conoscenza, poca esperienza, poca santificazione, non hai mandato, mantello etc etc. (Geremia 1:5)

Chi ci ha chiamati ci ha pure equipaggiati, i frutti parlano! Non mi sono mai fermata, mai arresa.

Non mi sono tolta gli orecchini, neanche quando dal pulpito mi hanno puntato il dito, non ho avuto paura di rimanere sola, Perché ho avuto dalla mia parte il più Forte!

Il diavolo cercherà sempre di chiuderti la bocca, di fermare i tuoi passi, di mortificare la tua chiamata, ma se è Dio che ti ha chiamato non potrà fermarti.

La via è stretta perché gli uomini sono malvagi, quando ci si innamora di Gesù, seguirlo non è difficile… Chi ama lo sa.

La religione fa più vittime della guerra.

Gesù è venuto a mostrarci una via, Lui, una verità, Lui, la vita in Lui.

Ciò che sin dall’inizio della mia conversione ho sperimentato, in questi 15 anni si è consolidato.

Lui mi ha chiamata, e Lui mi porta avanti. Frasi del tipo “esci di scena me ne occupo io” hanno rafforzato la mia fede e la mia personalità!

Mi dispiace per chi non comprende, ma non devo piacere più a nessuno.

Galati 1:10 – “vado forse cercando il favore degli uomini, o quello di Dio?”

Oggi è il tempo che ti alzi per parlare, per annunciare, liberare, guarire… Il Signore è lo SPIRITO e dove c’è lo Spirito c’è libertà! (2 corinzi 3:17)

Sii forte e coraggioso, tutti i regni saranno smossi, ma il regno di Dio rimarrà stabile!
Angela Consiglio

Ferrentino Francesco La Manna
https://www.facebook.com/storiedifedevissute.blogspot.it

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un "Mi Piace" qui sotto nella nostra pagina Facebook