OPEN DOORS – PORTE APERTE AL PARLAMENTO

La notizia è apparsa su diverse testate giornalistiche e rimbalzata da un’emittente all’altra, dalla tv nazionale alle altre fonti mediatiche. Presso la Sala Stampa della Camera dei Deputati i responsabili di Porte Aperte hanno descritto ai presenti membri della Camera e giornalisti la realtà appartenente alla PERSECUZIONE ANTICRISTIANA

Una questione di enorme rilevanza, le cui implicazioni mettono a rischio il futuro dell’umanità, della pace, e del progresso. Se nella nostra Costituzione articolo 19, attesta il diritto di praticare in assoluta libertà il proprio credo, in altri disseminati stati non costituisce un diritto acquisito.

La libertà di pregare, di parlare di Dio fattosi uomo per il nostro riscatto, di professare la nostra fede, del cambiamento operato in noi da Cristo Gesù, sono frutti meravigliosi e condivisi anche da chi non si è arreso a Gesù. Dalla seconda metà del secolo scorso le principali organizzazioni internazionali e i Paesi aderenti riconobbero la libertà di Culto come diritto fondamentale della persona. Oggi dobbiamo amaramente costatare che non è così e la civiltà e la storia stanno precipitando nella situazione analoga al primo secolo. Le stragi dei fedeli, i ferimenti di altri, le razzie sono episodi di una catena diffusa d’intolleranza in ogni angolo del mondo. Inutile negare che ci sentiamo al sicuro per il privilegio di poter dichiarare la nostra cristianità e probabilmente abbiamo avuto il torto di essere troppi distratti per immedesimarci nella sofferenza dei nostri simili.

Oggi nel mirino degli integralismi ci sono soprattutto le minoranze cristiane, perciò l’ingiustizia, l’orrore, l’indignazione e la preoccupazione li sentiamo più nostri. Nel cercare soluzioni, oltre alla nostra quotidiana preghiera, abbiamo l’obbligo di allargare i nostri orizzonti e di diffondere con chiunque il crescendo di questo fenomeno che minaccia alle radici la possibilità di una convivenza pacifica tra i popoli.

World Watch List 2021 – Report La lista dei primi 50 paesi dove esiste persecuzione anticristiana

Cresce la persecuzione anticristiana – Oltre 340 milioni di cristiani sperimentano un livello alto di persecuzione e discriminazione nel mondo (1 cristiano su 8) – Considerando solo i 50 paesi della WWList 2021, sono 309 milioni a sperimentare però un livello molto alto o estremo – Salgono a 4761 i cristiani uccisi per cause legate alla loro fede Il 13 gennaio 2021 Porte Aperte pubblica la WORLD WATCH LIST 2021 (WWL – periodo di riferimento ricerche 1 ottobre 2019 – 30 settembre 2020), la nuova lista dei primi 50 paesi dove più si perseguitano i cristiani al mondo. Primo dato degno di nota: cresce ancora la persecuzione anticristiana in termini assoluti:

1) Un segno visibile di quest’ulteriore aumento è che per la prima volta da quando si realizza questo report, tra i 50 paesi della lista vi sono solo nazioni con un livello di persecuzione e discriminazione molto alto ed estremo, scomparendo dalla WWList il livello alto.

2 ) Ecco alcune considerazioni chiave:

  • sono oltre 340 milioni nel mondo i cristiani che sperimentano almeno un livello alto di persecuzione e discriminazione a causa della propria fede (1 cristiano ogni 8);
  • salgono da 260 a 309 milioni nei primi 50 paesi della WWL i cristiani che sperimentano un livello molto alto o estremo di persecuzione e discriminazione a causa della propria fede;
  • tra i 100 paesi monitorati dalla nostra ricerca, salgono a 74 quelli che mostrano un livello di persecuzione e discriminazione definibile alta, molto alta o estrema.

3 ) I  cristiani uccisi per ragioni legate alla fede crescono del 60%, con la Nigeria ancora terra di massacri, assieme ad altre nazioni dell’Africa Sub-Sahariana colpite dalla violenza anticristiana: nella top 10 dei paesi con più uccisioni di cristiani troviamo 8 nazioni africane;  appare evidente come il COVID-19 abbia aggravato le vulnerabilità delle minoranze cristiane, aggiungendo ulteriori discriminazioni e pressione , compreso un aumento delle violenze domestiche in particolare contro convertiti al cristianesimo e donne.

Lo scorso anno Porte Aperte avvisava riguardo l’impatto della sorveglianza tecnologica sulla libertà di religione in Cina infatti entra nella top 20 della WWList, al 17° posto.

WWList 2021 Medie Cristiani perseguitati (309 milioni) 1 ogni 8 Cristiani uccisi (4.761) 13 ogni giorno Chiese ed edifici connessi attaccati o chiusi (4.488) 12 ogni giorno Cristiani arrestati senza processo, incarcerati (4.277) 11 ogni giorno.

Daniela: la persecuzione dagli occhi dei bambini

Sono bastati due colpi per togliere la vita a Plinio (leader cristiano di una chiesa locale, attivo nel sociale), seduto su una sedia a dondolo, a guardare il telegiornale… dentro casa sua. Contrariamente a quanto si potrebbe immaginare, non era solo. I suoi figli, Daniela (12 anni) e Sebastian (5 anni ) erano in cortile, a giocare con altri bambini. Sua moglie, Alba, era in cucina con altre persone, a preparare i polli che sarebbero stati venduti la domenica. Daniela ha sentito gli spari ed è corsa in salotto, insieme agli altri. Quando è arrivata lì, ha visto suo padre esanime.

Daniela si ripete spesso le parole di papà Plinio: “Sii forte e coraggiosa, abbi fede nel Signore!”

I bambini come Daniela sono vittime dirette e indirette della persecuzione:  

Il trauma dell’uccisione del padre, le difficoltà della madre a superare questa tragedia, la lotta quotidiana per ritrovare una normalità, e per molti l’abbandono della scuola per aiutare la famiglia sono fenomeni che inficiano il loro futuro.

Milioni di bambini cristiani nel mondo subiscono inoltre violenze dirette come abusi, matrimoni forzati, tratta, riduzione schiavitù. Uno studio specifico su 18 paesi sarà pubblicato da Porte Aperte/Open Doors, disponibile da aprile nell’area Press

Dalla voce di Cristian Nani, direttore di Porte Aperte:

“Aumenta la persecuzione dei cristiani in termini assoluti: oltre 340 milioni nel mondo, vuol dire 1 cristiano ogni 8 sperimenta almeno un alto livello di persecuzione. Il Covid ha enfatizzato le discriminazioni. Dunque, cresce ancora una delle numericamente più imponenti persecuzioni mai sperimentate in questa terra” “Non sono solo vittime, i cristiani in molti paesi possono essere una soluzione in situazioni di conflitto e crisi umanitarie. In Medio Oriente la comunità cristiana, attraverso chiese e organizzazioni caritatevoli locali, è stata una risorsa vitale per portare speranza e ricostruzione in paesi come l’Iraq o la Siria”. “La violenza domestica contro convertiti alla fede cristiana, in particolare donne, è cresciuta esponenzialmente nel 2020. Per molti cristiani perseguitati, il lockdown dovuto alla pandemia ha significato essere chiusi in casa con il proprio persecutore. La famiglia che non accetta la fede del cristiano è spesso una delle fonti immediate di persecuzione”.

Per maggiori info, in particolare i country profile di ogni nazione in esame, la mappa (pdf e jpg) e altro, visitate il nostro sito: www.porteaperteitalia.org

“Se il mondo vi odia, sappiate che prima di voi ha odiato me. Se foste del mondo, il mondo amerebbe ciò che è suo; poiché invece non siete del mondo, ma io vi ho scelti dal mondo, per questo il mondo vi odia Ricordatevi della parola che vi ho detto: Un servo non è più grande del suo padrone. Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, osserveranno anche la vostra. Ma tutto questo vi faranno a causa del mio nome, perché non conoscono colui che mi ha mandato Se non fossi venuto e non avessi parlato loro, non avrebbero alcun peccato; ma ora non hanno scusa per il loro peccato. Chi odia me, odia anche il Padre mio. Se non avessi fatto in mezzo a loro opere che nessun altro mai ha fatto, non avrebbero alcun peccato; ora invece hanno visto e hanno odiato me e il Padre mio. Questo perché si adempisse la parola scritta nella loro Legge: “Mi hanno odiato senza ragione.”

Quando verrà il Consolatore che io vi manderò dal Padre, lo Spirito di verità che procede dal Padre, egli mi renderà testimonianza e anche voi mi renderete testimonianza, perché siete stati con me fin dal principio.   Giovanni 15:18-27

Lella Francese

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un "Mi Piace" qui sotto nella nostra pagina Facebook