Orecchio assoluto che ascolta te

“Nel giorno della mia afflizione, ho cercato il Signore!”

L’afflizione e lo scoraggiamento padroneggiano nei sentimenti di tutte le persone di questo mondo.

Noi tutto sappiamo cosa significa essere tristi.depressi e scoraggiati.

C’è chi ricorre a delle vere e proprie terapie, spendendo il proprio denaro in veri cicli psichici, pagando dei psicoterapeuti disposti ad ascoltare in cambio di denaro.

Con il loro “aiuto” illudono il paziente promettendo una felicità fittizia, grazie alla somministrazione di medicine, e terapie danarose.

Ma il salmo citato sopra inizia così  riflettiamo: “La mia voce sale a Dio! ed io grido, la mia voce sale a Dio ed Egli mi porge orecchio!” Allora immaginiamo la situazione… in quel momento il salmista, sicuramente era solo e triste, quindi nella logica umana nessuno poteva sentire ciò che diceva.

Ma Dio che è Onnisciente (conosce ogni cosa) nel suo infinito amore ascolta quel grido.

Ti chiederai: “Perché non risponde a tutti?” Riflettiamo, invece, nella seconda parte del versetto che è poi la chiave di tutto: “Nel giorno della mia afflizione ho cercato il Signore… il salmista non si lascia accecare dal problema, ma resta lucido, la sua debolezza diventa forza in Dio.

Egli oltre ad ascoltare,osserva e lascia liberi, se hai fede e credi che è l’unico Salvatore allora risponderà e risolverà TUTTO, ma se sei dubbioso e ti rivolgi a chi non può aiutarti, rimarrà lì è non invaderà il tuo cuore perché tu non gli avrai dato la possibilità di operare in maniera radicale.

Sappi che il tuo grido sale a Lui, devi solo cercarlo, nel tuo cuore non ci sia incredulità,  Dio trasformerà la tua vita, non essere come un morto che cammina, ma un vivente che ha saputo trovare la gioia nel Signore.

Il consolatore è pronto a darti rifugio, ma ti dice: “Ecco sto alla porta e busso. Se qualcuno ascolta la mia voce e mi apre la porta, io verrò da lui, cenerò con lui ed Egli con me!”

Passi la tua vita a cercare disperatamente persone che ti amino e non ti  accorgi che Dio stesso ha un amore che supera ogni conoscenza umana.

Ha donato la sua vita, per darti una grande certezza: “La vita eterna!”

Se accetterai quest’invito dimorerà in te e perdonerà qualunque peccato tu abbia commesso.

“Poiché ha posto in me il suo affetto, io lo salverò, lo proteggerò perché conosce il mio nome. Egli mi invocherà ed io gli risponderò sarò con lui nei momenti difficili, lo libererò, lo glorificherò, lo sazierò di lunga vita e gli farò vedere la mia SALVEZZA!”

DIO TI BENEDICA

ALAIA EMANUELA | Notiziecristiane.com

Iscriviti alla Newsletter del Notiziario Cristiano