emma-bonino-aborto“Bisogna guardare alle persone, a quello che fanno” ecco forse Papa Francesco si dimentica quello che ha fatto Emma Bonino negli anni ’70, ad esempio procurare aborti con una pompa per le biciclette.

C’è stupore e smarrimento tra i cattolici per le parole di Bergoglio riportate dal Corriere della Sera: parole che lodano l’operato della Radicale Emma Bonino, perchè “ha offerto il miglior servizio all’Italia per conoscere l’Africa”. Evidentemente Papa Francesco ha avuto un vuoto di memoria, o forse non conosce a fondo i personaggi della politica e della società civile italiana. All’epoca, si parla degli anni ’70, era ancora un ministro della chiesa in Argentina, nonostante questo avrebbe dovuto conoscere gli orrori commessi dalla rappresentante dei problemi africani in Italia; qualcuno avrebbe dovuto informare il pontefice di quando la Bonino si fece promotrice dell’aborto “per aspirazione”, alternativa pratica ed economica ai “cucchiai d’oro”, cioè agli interventi compiuti – fuorilegge ma ben ricompensati – da alcuni medici.

La storica foto venne pubblicata dal giornale Oggi e mostra gli arnesi e le metodologie rudimentali per praticare l’aborto: la pratica è chiamata Karman e sarebbe eseguita con un aspiratore elettrico, che però costa “un mucchio di quattrini e poi pesa a trasportarlo nelle case per fare aborti nelle case”. Per questo Emma Bonino spiegava come bastassero una pompa da bicicletta, un dilatatore di plastica e un vaso dentro cui si fa il vuoto e in cui finisce “il contenuto dell’utero”.

“Io – raccontava Emma Bonino – uso un barattolo da un chilo che aveva contenuto della marmellata. Alle donne non importa nulla che io non usi un vaso acquistato in un negozio di sanitari, anzi è un buon motivo per farsi quattro risate. L’essenziale per le donne è fare l’aborto senza pericolo e senza soffrire, non sentirsi sole e angosciate”. E poi ancora “Entro il secondo mese non ci sono problemi: si può fare il self-help, l’auto assistenza, un discorso rivoluzionario delle femministe francesi e italiane. Dopo il secondo mese mandiamo le donne a Londra”.

I numeri degli aborti fatti in casa da Emma Bonino?  Nel 1975 ha eseguito in Italia e a Londra, in dieci mesi, 10.141 aborti che secondo la legge dell’epoca equivalgono a diecimila omicidi. Ma questo Papa Francesco lo sa?

Di Luca Cirimbilla | Lultimaribattuta.it/