“Pregate Dio, tutto è possibile”: le parole del bimbo per convertire il governatore di NY

Un bimbo di 9 anni lancia una campagna: “Pregate Dio, convertiamo il governatore di New York” dopo la legge sull’aborto.

Pregate Dio, con lui tutto è possibile“: a dire questa parole è Jack, un bimbo di soli 9 anni. Minuscolo, ma con la forza di un leone per contrapporsi all’orrenda realtà dell’aborto.

Per farlo Jack ha usato il mezzo più usato dai bimbi e dai giovani di oggi: Internet. Ha voluto pubblicare un video (lo si può vedere qui) in cui spiega che sta “pregando, perché sono molto scosso. Prego per il governatore Cuomo, che ha approvato una legge orribile che ucciderà molti bambini”.

Andrew Cuomo, governatore dello stato di New York ha infatti legalizzato l’aborto fino al nono mese di gravidanza. Un orrore che il piccolo Jack non riesce a tollerare.

“Spero – dice Jack – che ci siano fino a 1.000 persone che pregano per il Governatore Cuomo. Forse se riceviamo abbastanza persone che pregano sul sito web, questa follia dell’aborto a New York si fermerà. E spero anche che il Governatore Cuomo riceva così tante preghiere da voler diventare pro-vita “.

Il sito web cui Jack si riferisce è “Pregate: convertiamo Cuomo”, realizzato l’aiuto di suo padre Thomas. All’interno del sito è presente anche una lettera scritta a mano dal piccolo Jack e un modulo in cui postare la propria preghiera.

Vocecontrocorrente.it

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un "Mi Piace" qui sotto nella nostra pagina Facebook