Profughi in mare: gli evangelici apprezzano l’apertura del vicepremier Di Maio

Confermata la disponibilità ad accogliere tutti o parte dei profughi della Sea-Watch e della Sea Eye.

Roma, 4 gennaio 2019 (NEV/CS2) – La Federazione delle chiese evangeliche in Italia (FCEI) e la Diaconia valdese prendono atto della dichiarazione del vicepremier Di Maio per cui “Malta faccia sbarcare donne e bambini e li accoglieremo. Siamo pronti ancora una volta a dare, come sempre, una lezione di umanità all’Europa”. A fronte di questa positiva apertura, i presidenti della FCEI, pastore Luca Maria Negro e della Diaconia valdese, Giovanni Comba, rinnovano la disponibilità, già espressa in un comunicato dell’agenzia di stampa NEV (www.nev.it) a farsi carico dell’accoglienza dei profughi che potrebbero arrivare in Italia e, facendo valere le strette relazioni ecumeniche con le chiese evangeliche europee, a accompagnare quelli destinati ad altri paesi,.

La Federazione delle chiese evangeliche in  Italia e la Diaconia valdese hanno una lunga esperienza nel campo dell’accoglienza ai migranti e, insieme alla Comunità di Sant’Egidio, gestiscono il programma dei “Corridoi umanitari” che sin qui ha consentito l’arrivo, l’accoglienza e l’integrazione  in piena legalità e scurezza di oltre 1500 profughi in prevalenza siriani.

Di Agenzia NEV

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un "Mi Piace" qui sotto nella nostra pagina Facebook per restare informato...