PUOI PIANGERE, AMICO MIO

“Il gatto è fuori dal sacco!”… e non so dirti quante volte ho dovuto mordermi la lingua nelle ultime settimane per non svelare nulla… Soprattutto quando le persone mi scrivevano che non se la passavano tanto bene e io pensavo: “Ah, ho qualcosa per te che ti aiuterà sicuramente!”

Ma da ieri è ufficiale: la mia prima AUDIOGUIDA: “Un miracolo ogni notte” – 21 audio che portano luce nell’oscurità per te, è finalmente disponibile – PER TUTTI. Non perdere l’occasione di far penetrare la luce nelle tue tenebre! Trovi tutte le informazioni di cui hai bisogno qui 

Perché Dio ha messo i tuoi occhi al centro del tuo viso, amico mio?

Occhi meravigliosi, ma da cui possono sgorgare anche le tue lacrime (che in alcuni periodi della tua vita potrebbero anche essere copiose).

Dio non avrebbe potuto semplicemente mettere le nostre ghiandole lacrimali sotto le braccia, per esempio, così da poterle nasconderle? Probabilmente non hai mai pensato nemmeno a questo, vero?

Forse Dio vuole che mostriamo il nostro dolore? È possibile che per Lui sia addirittura importante che il tuo dolore sia visto dagli altri? Potrebbe essere che Lui voglia persino aiutarti a superarlo, amico mio?

Rallegratevi con quelli che sono allegri; piangete con quelli che piangono” cita Romani 12:15.

Anche se tutto questo non rappresenta la soluzione dei nostri dolori, quando qualcuno piange con noi, è bello sapere che c’è una persona che ci capisce e ci comprende, non è vero?

Ma poiché Dio è Dio, questo non è l’unico motivo per cui ha reso visibili le tue lacrime!

Mentre le tue lacrime scorrono davanti agli altri, accade qualcosa di meraviglioso, amico mio! Quando qualcuno ti guarda negli occhi si crea una connessione che genera neurologicamente uno spazio nel tuo cervello aiutandolo così ad elaborare le tue preoccupazioni. Wow!

Un grande applauso per l’ingegnosa invenzione di Dio, perfetta in ogni dettaglio!

Questo è il motivo per cui gli altri guardano proprio lì: nei tuoi occhi!

Da oggi lo sai:

Se Dio avesse voluto che tu nascondessi le tue lacrime, non avrebbe messo i tuoi occhi al centro del tuo viso.

Dio non solo ha voluto che le tue lacrime fossero visibili, per Lui sono così preziose al punto che Lui stesso(!) conosce ogni tua singola lacrima! “Tu conti i passi della mia vita errante; raccogli le mie lacrime nell’otre tuo; non le registri forse nel tuo libro?” cantava Davide nel salmo 56:8! E concludeva il salmo, (forse anche per questo), dicendo: “perché tu hai salvato l’anima mia dalla morte, hai preservato i miei piedi da caduta, perché io cammini, davanti a Dio, nella luce dei viventi.” Wow! (Salmo 56:13)

Grazie di esistere.

Déborah Rosenkranz

https://scoprigesu.it/un-miracolo-ogni-gio/puoi-piangere-amico-mio/

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un "Mi Piace" qui sotto nella nostra pagina Facebook