Riportare l’uomo a rigenerarsi in Cristo.

Siamo nati per essere in pienezza con ciò che ci è stato donato gratuitamente. 

 

La vera libertà è obbedire alla Parola che ci ha creati, la schiavitù è obbedire alla menzogna di chi ci illude di diventare come Dio, decidendo cosa sia vero e cosa sia falso, cosa vogliamo o non vogliamo essere. In definitiva, cosa sia bene e cosa sia male, in un inganno che rimanda diritti al peccato originale. 

Siamo nati per diventare veri uomini e vere donne, cioè per maturare in completezza ciò che c’è dato gratuitamente dal Padre. 

Il demonio ci spinge a cercare di essere quello che non siamo, ci obbliga continuamente a dover “diventare” qualcun altro, in un egoismo che termina sempre nella delusione e nel dolore. Solo in Cristo è possibile essere sino in fondo i figli di Dio che siamo stati creati. 

 

Da decenni ormai ma incalzando in maniera forte negli ultimi anni, un nuovo “ umanesimo “cerca di farsi strada trovando terreno fertile nei nuovi programmi sia scolastici sia sul web, inculcando nei giovani un’ideologia atea, perversa, nemica dell’uomo, ove al centro alberghi l’idea che l’uomo sia responsabile di ogni nefandezza. A questi si aggiungono l’omosessualismo e lo smantellamento culturale e sociale della famiglia in favore di forme fluide di rapporti, ovviamente sterili e infecondi. La propaganda e l’imposizione dell’ideologia Gender, che sta generando milioni di ragazzi insicuri, confusi, spinge come una folle passione! Degenerazioni demoniache che non possono essere smascherate! 

 

Lo dico con umiltà e chiarezza, non è più accettabile la cecità di chi ha conosciuto l’amore del Signore, la tiepidezza di chi è frutto della fecondità santa della Chiesa, sposa di Cristo. È tempo di aprire gli occhi e convertire il nostro cuore in maniera corretta! 

Perché solo la fede che s’incarna in un popolo nuovo, che offre crocifisso la propria vita per testimoniare la Verità, potrà arginare lo tsunami di male che sta arrivando. Solo un popolo unito a Cristo, e per questo capace di esorcizzare il demonio, potrà salvare questa generazione. 

 

Abbiamo bisogno di un profondo discernimento e di chiedere a Dio che ci insegni a pregare, che ci dia sapienza e timore di Dio. È quindi di una “chiave” cristiana che ci aiuti ad aprire la serratura della vita attraverso la preghiera. Solo stando alla presenza costante di Dio, potremo ritrovare e ritrovarci in tutto ciò è che la via giusta per noi è per i nostri figli. 

 

Vincenzo Lipari

 

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un "Mi Piace" qui sotto nella nostra pagina Facebook