Un altro pastore colombiano ucciso, lasciando la chiesa “terrorizzata”

I pastori colombiani sono presi di mira e tormentati dalla violenza. Proprio la scorsa settimana, il pastore Leider Molina, 24 anni, è stato colpito da cinque proiettili mentre lasciava la sua chiesa nel nord-ovest della Columbia. Era un predicatore appassionato e un leader giovanile attivo.

“I guerriglieri comunisti, i gruppi paramilitari, le bande criminali vedono la Chiesa come un nemico da estirpare perché, grazie alla predicazione e all’azione coraggiosa di leader e pastori, molti giovani hanno rinunciato a conflitti armati e attività illegali”, ha detto una fonte.”

Lo scorso settembre sono stati uccisi altri due pastori. Pastore Galarza e Pastore Perez. La vita per i pastori e le famiglie della chiesa è terrificante. Alcune famiglie cristiane stanno fuggendo dalla zona. Altri stanno restando. Anche sotto minacce di morte i leader della chiesa continuano a raggiungere il loro popolo con la parola dell’amore di Dio per loro attraverso Gesù.

Sappiamo che la morte dei santi del Signore è preziosa ai suoi occhi. In questo ci rallegriamo. Noi preghiamo Signore, che la tua misericordia e conforto scenda sulle famiglie dei caduti, affinché crescano per continuare a combattere il buon combattimento.

Da: Facebook.com

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un "Mi Piace" qui sotto nella nostra pagina Facebook per restare informato...