Un pastore salva bambini da sacrifici umani e dai rituali di stregoneria in Uganda

Un pastore che si dedica al salvataggio di bambini rapiti per rituali di stregoneria in Uganda ha salvato centinaia di bambini da questa pratica occulta.

Il pastore Peter Sewakiryanga, fondatore dell’organizzazione cristiana Child Care Ministries Kyampisi, si è impegnato a porre fine ai sacrifici di bambini in Uganda, che vengono fatti dagli stregoni nella regione dell’Uganda.

Di recente, un bambino di 7 anni è stato salvato dai rituali praticati da uno stregone, un caso come molti altri che il team spirituale dell’organizzazione ha risolto.

“Continueremo a lavorare per salvare altre persone dalle grinfie di questi stregoni. Pregate per la sicurezza del nostro gruppo spirituale”, ha affermato l’organizzazione in una nota. I rapporti hanno dimostrato che bambini e adulti in varie parti dell’Uganda vengono rapiti da stregoni che li torturano e spesso li uccidono come parte dei loro presunti sacrifici malefici.

Il pastore Peter Sewakiryanga lavora per combattere questa terribile pratica malefica. Ha iniziato una campagna contro il massacro di bambini circa un decennio fa.

L’organizzazione guidata dal pastore aiuta a riabilitare i bambini e coloro che vengono salvati da queste pratiche di magia e stregoneria aumentando in loro la consapevolezza e la fiducia in loro stessi, lavorando soprattutto con politici, polizia, pubblici ministeri e giudici per assicurare alla giustizia i criminali di queste terribili vicende.

Di recente, il pastore ha salvato una ragazza di 13 anni, che è stata rapita e rinchiusa da uno stregone in Uganda. È stata tenuta prigioniera per una settimana, dove è stata abusata ogni giorno. Quando è stata salvata, la vittima è stata portata d’urgenza in ospedale per esami medici approfonditi e poi in un centro di riabilitazione per ulteriori cure.

Lavoreremo a stretto contatto con la polizia per trovare i fattucchieri e gli stregoni che hanno ucciso quelle giovani creature e assicurarci che siano portati in tribunale e giudicati per i loro crimini commessi“, ha affermato il pastore.

Sewakiryanga afferma che la sua organizzazione gestisce in media tra 20 e 30 casi confermati di sacrifici di minori ogni anno.

Preghiamo per il pastore e per la sua organizzazione, affinché con l’aiuto di Dio possa sconfiggere i malvagi che praticano questi rituali e manifestare a tutte quelle vittime di violenza fisica e psicologica la verità e la giustizia e l’amore di Dio nei loro cuori!

Notiziecristiane.com

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un "Mi Piace" qui sotto nella nostra pagina Facebook