Un uomo con tumore terminale è guarito dopo veglie di Preghiera

Un uomo è stato miracolosamente guarito da un cancro terminale, dopo essersi rivolto a Dio in preghiera, gridando per la guarigione.

Nell’agosto 2015, Taddy Ramos è andato in ospedale per un intervento di resezione per rimuovere una lesione epatica e durante la permanenza in ospedale gli è stato diagnosticato un carcinoma del dotto biliare al 4° stadio, noto anche come colangiocarcinoma. A quel tempo, la sua diagnosi diceva che attraverso la chemioterapia avrebbe avuto altri due anni di vita.

“Avevo appena finito il liceo. Ricordo di aver ascoltato questa conversazione e disperata andare nella mia stanza e piangere”, dice Adrienne Ramos, la figlia di Taddy al sito Chvn Radio.

“Dopo aver riflettuto, pregato, parlato con sopravvissuti al cancro e cercato il parere di diversi oncologi, la nostra famiglia ha preso la decisione di rifiutare la chemioterapia propostagli”, ha detto la figlia.

La famiglia ha rifiutato il trattamento offerto nella speranza del successo di un’opzione minimamente invasiva offerta in Cina e raccomandata da un medico naturopatico. Ma dopo aver fatto alcuni viaggi della speranza in Cina e dopo aver speso molti soldi, la salute di Taddy era peggiorata.

“Dopo quattro viaggi in Cina, purtroppo, mio padre era peggiorato. Così ho imparato a mie spese… ho dovuto rinunciare a queste pratiche e lasciare che fosse Dio a operare”, ha detto Adrienne.

“Nel giugno 2019, il fegato di mio padre ha mostrato segni di fallimento e non funzionava più bene. Ha iniziato a perdere sangue ed è diventato molto debole “, ha riferito la figlia.

I medici hanno predetto che Taddy sarebbe vissuto solo poche settimane e sono iniziate le cure palliative. Fu allora che sua figlia aprì un account Instagram per mostrare la lotta della sua famiglia per curare Taddy.

Hanno mostrato preghiere e lodi fatte in ospedale; pubblicato: parole di ringraziamento a Dio e messaggi di fede.

Non mi aspettavo la massiccia reazione della gente, sono grata di aver messo su una comunità “social” in cui famiglia, amici e persino sconosciuti potevano stare insieme, pregare per qualcuno e per mio padre”, ha detto Adrienne.

Adrienne e la sua famiglia hanno continuato a pregare, credendo nel miracolo, fino a quando non è accaduto. “Sono molto felice di aver assistito a un miracolo. Ma voglio anche rilevare che, alla fine, dovremmo lodare il guaritore che è Gesù più della cura”, ha detto.

“La fede è tutto! Questo viaggio è stato finora la stagione più emozionalmente e spiritualmente impegnativa della mia vita. Ho dovuto imparare a rinunciare a ciò che mi aspettavo fosse il risultato e lasciare che fosse Dio a operare. Ho lasciato tutte le mie preoccupazioni ai suoi piedi “, ha detto.

Il 9 ottobre 2019, Taddy Ramos è stato dimesso dall’ospedale dopo oltre sei settimane di cure palliative; oggi lui è sano e salvo!

“Ogni stagione è un apprendimento e ogni stagione è un’opportunità per essere più vicini a Dio. Sono entusiasta di tornare a casa per vederlo e incontrarlo perché Gesù ha allungato i suoi anni vita”, ha detto Adrienne.

Notiziecristiane.com

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un "Mi Piace" qui sotto nella nostra pagina Facebook