Uscita da una grande depressione

Mi chiamo Teresa e voglio raccontarvi una cosa grande che Gesù ha fatto per la mia vita.
Mi sono sposata giovane, avevo 19 anni, e da subito mi accorsi che la vita matrimoniale era molto diversa da quello che immaginavo. Ero sempre stata una ragazza sorridente e spensierata, ma il rapporto con mio marito fa caratterizzato da incomprensione fin dall’inizio; raramente parlavamo e se succedeva erano solo litigate. Così, lontana dalla mia famiglia di origine, di cui avevo ricordi sereni e gioiosi, mi ritrovavo sola in una realtà che mi rendeva infelice e che non accettavo. Smisi di sorridere e sprofondai in una depressione che mi portò addirittura a cercare la morte. Mi avvelenai e andai in coma per tre giorni, mi salvai e quando tornai a casa tornò tutto come prima.
Era terribile. Avvertivo un vuoto così profondo che non potevo sopportare e cercai di riempirlo in molti modi. Mi rivolsi al mondo dell’occultismo, ma questo servi solo a peggiorare la mia condizione spirituale. Mi attaccai in modo ossessivo alle sigarette e spesso la sera, a tavola, mi ubriacavo.
Ero in una condizione senza speranza, ma un giorno un’amica mi presentò una coppia che mi parlò di un Gesù che mi amava e che, se l’avessi chiamato con tutto il cuore, mi avrebbe risposto perché Lui È Vivente. Subito non credetti a quelle parole e trascorsero altri tre anni in cui il mio stato di depressione arrivò al punto tale che sembravo una pazza: non sopportavo più niente, neanche i miei tre bambini, che spesso maltrattavo e pensavo a come scappare di casa.
Un giorno mio marito mi disse che voleva la separazione è improvvisamente, anche se avrei voluto fuggire da quella realtà, mi accorsi che non volevo lasciare mio marito. In quel momento mi ricordai di quel Gesù di cui mi avevano parlato tre anni prima; se era che mi amava, mi avrebbe aiutato. Dissi proprio: “Se è vero che sei vivente e puoi rispondermi, allora ti chiedo di cambiare la mia vita e aggiustare il mio matrimonio. Dove sei Gesù Cristo, dove sei?”
In quel momento sentii che Gesù posò le sue mani sulle mie spalle e mi abbassò al tal punto da cadere sulle ginocchia: “ Pentiti dei tuoi peccati e io ti farò una donna nuova”. Scoprii finalmente Gesù, il Vivente. Rimasi molto tempo in preghiera, chiedendo perdono di tutti i miei peccati, che erano veramente tanti. Mi alzai alzai da quella preghiera che cambiò il mio cuore, piena di gioia e di pace. Finalmente quel vuoto fu riempito dallo Spirito Santo e da allora sono veramente felice di vivere per Gesù, di amarlo e di sentirlo. Egli solo mi ha capita e mi ha dato una vita nuova e non mi sono mai separata da mio marito. Dio mi ha dato un matrimonio nuovo.
Io non so che situazione stai vivendo, ma vorrei che anche tu sperimentassi questa felicità è una nuova vita in Gesù. Ti invito ad accettarlo in questo momento e a rivolgerGli questa preghiera con sincerità: “Signore Gesù vieni a vivere nel mio cuore, perdona i miei peccati e salva la mia anima. Grazie Gesù. Amen!”
Dio ti benedica caro lettore!
Ferrentino Francesco La Manna
https://www.facebook.com/storiedifedevissute.blogspot.it
Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un "Mi Piace" qui sotto nella nostra pagina Facebook