CINQUE OSTACOLI COMUNI AD UNA PREGHIERA VITTORIOSA

In tutta la Bibbia viene comandato al popolo di Dio di pregare in ogni tempo, nel buono e nel cattivo tempo. Non importa quale sia la nostra situazione o condizione, dobbiamo pregare senza cessare. “Siate sempre gioiosi; non cessate mai di pregare; in ogni cosa rendete grazie, perché questa è la volontà di Dio in Cristo Gesù verso di voi.” (1 Tessalonicesi 5:16-18).

Credo che ogni cristiano sincero voglia pregare ma anche i più maturi a volte allentano un po’ o hanno difficoltà a farlo. Dopo molta preghiera e studio della Parola di Dio, credo che il Signore mi abbia illuminato su questo soggetto. Ecco cinque ostacoli comuni che prevalgono sulla preghiera:

1. Difficoltà a credere che le tue preghiere vengano accettate. Anche dopo aver ascoltato la predicazione dell’evangelo della grazia per anni, alcuni cristiani stentano a credere che siano accettati davanti al Signore.

2. Sentirsi in colpa perché si prega solo quando si hanno problemi. La Bibbia ci dice: “Egli ascolterà la preghiera dei desolati e non disprezzerà la loro supplica” (Salmo 102:17). Dio non rigetterà mai le nostre preghiere semplicemente perché le offriamo in un momento di crisi.

3. Pensiamo erroneamente che la preghiera debba essere estenuante o chiassosa. A volte la preghiera fervente è quella appropriata, ma Dio ci ascolterà comunque anche se non alziamo le nostre voci.

4. Enfatizzare la preghiera mentale escludendo la preghiera ad alta voce. Credo che le preghiere calme e silenziose abbiano effetto; infatti, quando Paolo parla di: “pregare senza cessare”, credo che si riferisca alla preghiera mentale. Ma a volte pregare ad alta voce credo che sia di benedizione.

5. Vincere in preghiera è impossibile senza l’aiuto della Spirito Santo. Paolo scrive: “Allo stesso modo ancora, lo Spirito viene in aiuto alla nostra debolezza, perché non sappiamo pregare come si conviene; ma lo Spirito intercede egli stesso per noi con sospiri ineffabili” (Romani 8:26).

Chiedi allo Spirito Santo di insegnarti a pregare. Egli metterà uno Spirito di Ringraziamento nel tuo cuore e mentre tu rispondi alla Sua voce, la preghiera a Dio scaturirà dalla tua anima.

David Wilkerson | worldchallenge.org