Le cellule come prova della creazione

Le ultime teorie degli evoluzionisti

Secondo le più recenti acquisizioni degli scienziati evoluzionisti, le molecole alla base della cellula si formerebbero spontaneamente sui meteoriti grazie all’energia del vento stellare a partire da materia inorganica, in ogni parte dell’universo.

I ricercatori hanno osservato che inviare fasci di protoni ad altissima energia – a simulare il vento solare – su un mix di meteorite polverizzato e formammide (una molecola semplice a base di carbonio molto diffusa nell’universo) porta alla formazione spontanea di centinaia di composti organici complessi: amminoacidi, lipidi, proteine, nucleosidi, DNA e RNA.

Gli scienziati, quindi, portano avanti la teoria dell’origine spontanea di tutti questi composti ed in particolare di RNA e proteine.

L’unica cosa che manca”, ammettono, “è capire come tutte queste molecole si siano messe a cooperare per far funzionare la vita come sistema complesso”.

La formazione delle proteine

DNA -> mRNA -> Proteine

Ma in realtà, la sintesi delle proteine (che sono alla base delle funzioni della cellula) è un processo estremamente complesso, che necessita di tutte le componenti della cellula (organelli) stessa per avere successo.

Tutto è estremamente complesso ed interconnesso e ciascun passaggio o organulo non potrebbe esistere indipendentemente.

Una singola proteina ha completamente demolito le teorie evoluzioniste

Una singola proteina non può formarsi spontaneamente; né una proteina, né il DNA, né l’RNA o qualsiasi altro componente minuto della cellula, può avere un ruolo in assenza dell’intera cellula stessa.

Infatti:

– Il DNA è essenziale per la formazione di una singola proteina;

– Il DNA non può formarsi senza la proteina;

– La proteina non può formarsi senza il DNA;

– Una singola proteina non può formarsi in assenza di altre proteine;

– Sono necessarie 60 diverse proteine per formarne una nuova;

– La proteina non può formarsi in assenza di uno qualsiasi di questi elementi;

– La proteina non può formarsi senza ribosoma;

– La proteina non può formarsi senza RNA;

– La proteina non può formarsi senza ATP;

– La proteina non può formarsi senza i mitocondri che producono l’ATP;

– La proteina non può formarsi senza il nucleo cellulare;

– La proteina non può formarsi senza il citoplasma;

– La proteina non può formarsi in assenza anche di un singolo organello nella cellula;

– Le proteine sono necessarie affinché esistano e funzionino gli organelli nella cellula;

– Non può esserci proteina senza questi organelli;

– Non esistono organelli o cellule senza proteine;

Questo è un sistema complesso e interconnesso che deve funzionare simultaneamente. Non si può avere una parte senza un’altra. Anche se esiste un componente, non potrà comunque funzionare in assenza di uno qualsiasi degli altri.

Anche se la proteina si fosse formata spontaneamente (che in ogni caso sarebbe impossibile), non avrebbe nessuna funzione: vagherebbe in giro da sola e poi morirebbe.

Ecco perché gli scienziati hanno affermato: “L’unica cosa che manca è capire come tutte queste molecole si siano messe a cooperare per far funzionare la vita come sistema complesso”.

La risposta è semplice: nulla si è evoluto o formato spontaneamente per caso ma tutto è stato CREATO così com’è.

L’esempio in natura

Esiste anche un esempio in natura di questa complessità e interconnessione delle varie componenti e funzioni: il Brachininae Bonelli (coleottero bombardiere).
Le reazioni chimiche che avvengono all’interno della cavità addominale dell’insetto per mezzo di vari enzimi (catalasi e perossidasi), generano una reazione di ossido-riduzione che fa arrivare la camera di scoppio all’ebollizione (la cavità, a sua volta, è protetta da altri enzimi e cellule). Il getto può poi essere puntato con precisione in ogni direzione facendo rimbalzare lo spray caldissimo e tossico su un paio di deflettori scheletrici.

Questo è un chiaro esempio che l’intero complesso è stato creato tutto in una volta: se una sola di queste parti non funzionasse o esistesse senza le altre, il coleottero esploderebbe.

Se questo vale per le cellule o per gli insetti, a maggior ragione vale per l’essere umano: noi siamo stati CREATI da Dio per essere AMATI!

Redazione di Notizie dal fronte