Da quando la rotta balcanica è stata chiusa oltre 7000 migranti vivono in Serbia senza poter proseguire nel loro viaggio verso il nord Europa. Il governo serbo ha allestito diversi campi dove attualmente alloggiano quasi 5000 richiedenti asilo; gli altri, quasi tutti ragazzi pachistani e afghani, hanno dovuto trovare riparo in case e magazzini abbandonati vicino alla stazione ferroviaria di Belgrado. Il cibo è poco e il freddo non da tregua da diverse settimane, in questo servizio vi raccontiamo il dramma dei migranti dimenticati.

Da: Youmedia.fanpage.it

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un "Mi Piace" qui sotto nella nostra pagina Facebook