Dio ascolta

Siate allegri nella speranza, pazienti nella tribolazione, perseveranti nella preghiera. Romani 12:12

Mentre gli altri del gruppo chiedevano di pregare per qualcuno in famiglia o per amici che soffrivano di qualche malattia, Diane ascoltava. Nella sua famiglia c’era una persona che da anni lottava contro una dipendenza. Ma Diane aveva tenuto il suo peso per sé. Non aveva la forza di guardare le espressioni che puntualmente vedeva sui volti delle persone, e nemmeno aveva voglia di ascoltare le solite domande o i consigli che le davano quando pronunciava quelle parole ad alta voce. Pensò che fosse meglio non condividere quella richiesta di preghiera; tanto gli altri semplicemente non potevano capire. Com’era possibile che quella persona cara fosse credente e al tempo stesso lottasse tutti i giorni contro la dipendenza?

Anche se Diane non riuscì a condividere la sua richiesta in quel gruppo, aveva però alcuni amici fidati ai quali chiese di pregare con lei. Insieme domandarono a Dio di liberare quella persona cara dal laccio della sua dipendenza e che potesse essere un uomo veramente libero, libero in Cristo. Inoltre chiedevano insieme che Dio desse a Diane la pace e la pazienza di cui aveva bisogno. Nella preghiera, lei trovò conforto e forza, e la sua relazione con Dio ne uscì rafforzata.

Molti di noi sanno cosa significa pregare con perseveranza e sincerità ma non ricevere risposta—o così pare. Ma possiamo stare certi: a Dio importa e Lui ascolta davvero ogni nostra richiesta. Ci esorta a continuare a camminare accanto a Lui, “allegri nella speranza, pazienti nella tribolazione, perseveranti nella preghiera” (Romani 12:12).

Signore, la Tua Parola ci esorta a pregare senza stancarci. Aiutaci ad essere costanti, e donaci di essere fedeli nel combattere in preghiera con gli altri.
Avviciniamoci [a Dio] con cuore sincero e con piena certezza di fede.—Ebrei 10:22
Da Alyson Kieda | ilnostropanequotidiano.org