Testimonianza di Gaetano “dalle tenebre alla luce”

Il mio nome è Gaetano e ho 57 anni;sono un non vedente però non sono nato cieco, infatti fino a 15 anni vedevo bene. Poi mi è venuta una malattia agli occhi che a poco a poco mi portò alla cecità negli anni successivi. Ora, volendo esaminare le mie esperienze con il Signore che ho fatto in questa ultima parte della mia vita, cioè da quando sono cieco, rispetto a quando vedevo, devo dire che quando io vedevo ero cieco ma ora ci vedo. Alleluia! Capisco che questa mia dichiarazione può sembrare strana per molte persone ma vi assicuro che alla luce delle esperienze che ho fatto con Dio in questi ultimi anni, questo è proprio vero, ed ora ve lo spiegherò. Io non ero un uomo semplicemente religioso che andava in chiesa magari una volta la settimana o al mese o all’anno, o solo in alcune occasioni particolari, anzi, in quel tempo io volevo addirittura diventare un prete e servivo in sacrestia. Partecipavo ogni giorno ai servizi religiosi, visitavo chiese, cappelle e conoscevo tutte le chiese della mia città e anche di Milano, Firenze e Roma. La mia casa sembrava un museo, infatti, in ogni stanza c’erano un crocifisso, tante statue di madonne, santi, immagini e altro. Avevo un amore troppo esagerato per queste cose. Poi, dopo un pò di anni, ho conosciuto un periodo molto triste. Di notte non potevo dormire, avevo paura della morte e mi svegliavo spaventato con il cuore agitato, e terrorizzato volevo fuggire fuori. Prendevo medicine per dormire, e diverse volte sono andato a finire al pronto soccorso. In questa mia depressione diventai molto superstizioso, infatti usavo sacchettini di sale, amuleti e altre strane cose, e spesso mi facevo il segno della croce. Ma poi, come se una nuova luce illuminasse la mia mente, cominciai ad invocare il nome di Gesù, e mi accorsi che il Signore mi liberò di guardare alle statue e di dare loro delle particolari attenzioni. Dopo qualche anno si ammalarono i miei genitori; ero disperato. Allora una notte gridai: “Signore, che devo fare? Io credo che Tu ci sei, credo che Tu esisti, però non so cosa fare! Non prego più, non vado più in chiesa, cosa devo fare? Qual’è la via, Signore?” – In quella notte ho fatto un’esperienza meravigliosa con il Signore. Sentivo qualcuno che mi toccava; come una scintilla mi sentii all’improv­viso trasformato; mi sentivo immerso in un oceano di pace, sentivo tanta gioia e felicità, e dicevo: “Signore…ma sei Tu? Sei proprio Tu? “Quella notte ho dormito come mai prima, e il giorno dopo ero un uomo diverso e avevo delle visioni di meravigliosi angeli. Poi ho accettato Gesù Cristo come mio Signore e personale Salvatore; ho fatto il battesimo in acqua, e dopo quattro mesi il Signore mi ha battezzato con il Suo Santo Spirito. Il Signore mi ha liberato dall’insonnia e dalle paure che avevo, anche se ancora non sono stato guarito dalla cecità. Tuttora ho un velo nero davanti ai miei occhi, ma quasi sempre, quando mi chiudo nella mia stanza e prego, vedo raggi di luce che squarciano queste tenebre e la stanza viene illuminata da una luce forte e potente. Ho parlato di questo ad un oculista, domandandogli se era normale quello che mi accadeva, e mi ha risposto di no. Alcune volte esco dalla mia stanza e vedo tutta la casa illuminata, e molte volte mi vengono dei brividi perché vedo intorno a questa luce dei colori, come se ci fosse qualcuno dietro a questa luce. A quanti leggete questa testimonianza vi dico: “Coraggio, andate a Gesù; Egli non vi lascia e non vi abbandona; Egli ha promesso che sarà sempre con noi”. Il Signore sia lodato. Amen!

https://image.freepik.com/free-photo/guide-dog-helping-blind-man-city-handsome-blind-guy-have-rest-with-golden-retriever-city_1157-40237.jpg

Ti è piaciuto l'articolo? Sostienici con un "Mi Piace" qui sotto nella nostra pagina Facebook